Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Castelfidardo, dopo due anni di stop torna Girogustando

L’iniziativa storica di enogastronomia del territorio fidardense, tra le più attese della Valmusone, riparte con alcune novità

Una serata di Girogustando

CASTELFIDARDO – Dopo due anni di stop dovuto alla pandemia, la Cna di zona Sud, il Comune di Castelfidardo e la Pro Loco fidardense, tornano a promuovere Girogustando 2022. L’iniziativa storica di enogastronomia del territorio fidardense riparte con alcune novità. In primo luogo il cambio di date: i menù a prezzo fisso saranno proposti tutti i venerdì dalle 19.30 in poi a partire dall’8 luglio fino al 5 di agosto.

Girogustando quindi arricchirà i venerdì fidandensi che vedono già la presenza del nuovo “Mercatino castellano” e degli eventi estivi di EstatEventi Castelfidardo. Nove i locali aderenti: ristorante Black’N Roll, ristorante la III Repubblica, O’Brian Irish Pub, Osteria da Pippo, Osteria il Mattarello, Trattoria Dionea, pizzeria Cuore di pizza, pizzeria Pizza Più, cocktail bar la Centrale, e molto variegati i menù proposti, dalla tradizione culinaria marchigiana al sushi, dalla pizza al tagliere di salumi tipici. Tutti i menù e i prezzi sono già disponibili sulla pagina Facebook di progetto “GirogustandoCastelfidardo”.

«Abbiamo ritenuto importante far ripartire un progetto storico per la città di Castelfidardo – commenta Andrea Cantori, segretario della Cna di zona Sud di Ancona –. Si tratta quindi di una ripartenza, di una sorta di anno zero che speriamo trovi il favore del pubblico come è sempre stato. Per tutto luglio, oltre all’iniziativa enogastronomica dei locali fidardensi, avremo anche spettacoli e soprattutto la rinascita del Mercatino Castellano. Tutto questo è stato possibile grazie alla sinergia tra amministrazione comunale, Pro loco e attività imprenditoriali. Secondo noi è la formula per affrontare le tante difficoltà che stanno caratterizzando questo 2022».

“Conversazioni in giardino”

Parte oggi intanto (6 luglio) la 23esima edizione delle “Conversazioni in Giardino”, che si tengono tutti i mercoledì di luglio alle 21.15 nella cornice del giardino di palazzo Ciriaco Mordini a Castelfidardo, rappresenta il consueto piacevole appuntamento culturale estivo della città della fisarmonica e dell’Unità d’Italia. Le serate, organizzate da Fondazione Ferretti, Italia Nostra Castelfidardo, Comune di Castelfidardo assessorato Cultura e Finanze, Cea Selva di Castelfidardo, Tr800 e Proloco Castelfidardo, hanno come il filo conduttore l’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile dell’Onu, la cui attuazione secondo il principio del “pensare globale ed agire locale” richiede un forte coinvolgimento di tutte le componenti della società, dalle imprese private al settore pubblico, dalla società civile agli operatori dell’informazione e della cultura.

Si comincia con una relazione del professor Ettore Orsomando di Unicam su “La Conservazione della natura dagli anni ‘60 ad oggi – Quale futuro?”, cui seguirà il dibattito moderato dal presidente della Fondazione Ferretti Eugenio Paoloni sul futuro della Selva di Castelfidardo e proposte per la sua conservazione. Interverranno Maurizio Sebastiani, presidente regionale di Italia Nostra, Ivo Amico presidente della Federcaccia provincia di Ancona, Emilio Romagnoli agronomo già funzionario Assam, Daniele Silvetti, presidente dell’Ente Parco del Conero, e il sindaco Roberto Ascani.