Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Castelfidardo, gli elettori tornano alle urne per il ballottaggio

A sfidarsi sono la candidata di FdI, Lega e "Fare bene per Castelfidardo", Gabriella Turchetti, e il sindaco uscente Roberto Ascani, espressione di M5S e "Castelfidardo futura"

I candidati a sindaco Ascani e Turchetti al voto

CASTELFIDARDO – I cittadini di Castelfidardo sono stati chiamati al ballottaggio dopo il primo turno di voto del 3 e 4 ottobre. Oggi, domenica 17 ottobre, potranno votare dalle 7 alle 23 e domani, lunedì 18, dalle 7 alle 15. I numeri del corpo elettorale sono i medesimi di due settimane fa: 16mila e 27 persone, di cui settemila e 887 uomini e ottomila e 140 donne. L’affluenza alle 12 di oggi è all’8,97%; quella rilevata alle 19 è al 25,78 per cento.

L’esito del primo turno di voto ha dato la candidata Gabriella Turchetti, collegata alle liste Fratelli d’Italia, Fare bene per Castelfidardo e Lega, al 29,04 per cento con 141 voti sopra il sindaco uscente Roberto Ascani (27,29 per cento), espressione di Movimento cinque stelle e Castelfidardo futura. Esclusi i candidati Marco Tiranti, sostenuto dalla coalizione di centrosinistra, che ha ottenuto il 25,78 per centro fermandosi ad una manciata di voti (122) dal secondo posto, e Tommaso Moreschi, appoggiato da Solidarietà popolare che ha raccolto il 17,89.

Non sono stati siglati apparentamenti ufficiali la scorsa settimana e così Turchetti e Ascani corrono da soli. Lo spoglio del primo turno ha fatto emergere anche i risultati di lista: Solidarietà popolare è quella più votata (17,83 per cento), seguita da Movimento cinque stelle (17,67), Pd-Bene in comune (13,25), Fratelli d’Italia (12,24), Fare bene per Castelfidardo (9,76), Castelfidardo futura (7,72), Lega (7,27), Uniti e attivi (5,50), Azione civica solidale (4,60) e Sinistra unita (4,16). Lo scenario che si aprirà in Consiglio comunale deriva dall’applicazione del metodo D’Hondt che assegnerà i 16 seggi, dieci alla maggioranza e sei all’opposizione, in base all’esito del ballottaggio e ai bottini delle coalizioni nel primo turno. E’ a disposizione degli elettori con difficoltà a deambulare il servizio di trasporto comunale alle urne oggi, domenica, dalle 8 a mezzogiorno. L’ufficio elettorale è aperto no-stop nelle due giornate di voto. Lo spoglio comincerà subito dopo la chiusura dei seggi con risultati proiettati in diretta sul maxischermo allestito in piazza della Repubblica.