Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Castelfidardo, “Cronache del Meucci” è tra i giornali d’istituto migliori d’Italia

“Cronache dal Meucci. La scuola raccontata dagli studenti” è di nuovo sul podio del concorso nazionale "Il miglior giornale scolastico – Carmine Scianguetta"

Una lezione al "Meucci"
Una lezione al "Meucci"

CASTELFIDARDO – Le lezioni si sono concluse ma è arrivata una grande soddisfazione per l’istituto superiore Meucci di Castelfidardo che ha conquistato un premio importante. “Cronache dal Meucci. La scuola raccontata dagli studenti” è di nuovo sul podio al 21esimo concorso nazionale “Il miglior giornale scolastico – Carmine Scianguetta”. Per il terzo anno consecutivo il giornale di Istituto è stato giudicato tra i migliori d’Italia.

La motivazione del terzo posto al concorso

La giuria del concorso, promosso dall’Istituto comprensivo “Don Lorenzo Milani” di Manocalzati (in provincia di Avellino), con l’alto patronato del presidente della Repubblica, il patrocinio del Miur-Usr Campania e dell’Ordine nazionale dei giornalisti, ha premiato “Cronache” con un terzo posto e la seguente motivazione: «Rivestendosi di una copertina carica di speranza e fiducia, il giornale denota un cospicuo percorso didattico e ricchezza di contenuti soffermandosi particolarmente sul valore della donna e sulla disabilità. Per citare qualche personaggio analizzato, ricordiamo Bebe Vio, Manuel Bortuzzo e Andrea Bocelli. Molto originale l’invenzione del gel Ameuccina. Un premio meritato e un augurio di riceverne ancora tanti nella vostra carriera editoriale».

Il via alla maturità

La copertina del giornale

Oggi, 16 giugno, comincia la maturità. La professoressa Raffaella De Sanctis del Meucci racconta: «È stato difficile quest’anno traghettare i ragazzi verso la Maturità perché è mancato il contatto umano. Ci siamo sempre stati online, con messaggi, mail, a qualsiasi ora, compresi i giorni di festa. Non li abbiamo mai lasciati ma è stato tutto diverso. Per noi insegnanti la fatica è stata doppia perché abbiamo vissuto come loro nell’incertezza. Si programmavano cose e poi strada facendo si doveva sempre aggiustare il tiro, lavoravamo con classi un po’ in presenza e un po’ a distanza. C’è stata però grande sinergia».

Un saluto particolare a Loreto è andato agli studenti del quinto anno di Amministrazione Finanza e Marketing dell’istituto alberghiero “Einstein-Nebbia”. Con loro si chiude il percorso decennale della Ragioneria di Loreto, che ha permesso a tanti ragazzi (lauretani e non) di dare il via a brillanti carriere professionali all’interno di realtà lavorative del territorio. Passeranno idealmente il testimone al nuovo indirizzo di Web marketing turistico. La grossa tradizione dell’istituto tecnico commerciale insomma non chiude ma cambia indirizzo e di fatto quindi i ragazzi che si “maturano” quest’anno sono gli ultimi.