Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Castelfidardo, consegnate le borse di studio agli studenti meritevoli del “Meucci”

Conferito anche il Premio Fondazione Carilo, banca che da anni accompagna l’attività dell’istituto, per i migliori articoli del giornale di istituto “Cronache dal Meucci” relativamente ai numeri pubblicati nell’anno 2019

La premiazione
La premiazione

CASTELFIDARDO – Nella mattinata di sabato 12 dicembre, in modalità mista, in presenza e online, l’istituto superiore “Laeng Meucci” di Castelfidardo ha avuto il piacere e l’onore di ospitare la tradizionale cerimonia di consegna delle borse di studio Bcc per gli studenti meritevoli e il Premio Fondazione Carilo, banca che da anni accompagna l’attività dell’istituto, per i migliori articoli del giornale di istituto “Cronache dal Meucci” relativamente ai numeri pubblicati nell’anno 2019.

«Grazie alla convenzione stipulata con la Bcc di Filottrano – agenzia di Castelfidardo, è stato possibile assegnare 12 carte di credito ricaricabili agli studenti con la media voti più alta, relativa all’anno scolastico 2018-19, e che si sono distinti nell’ambito delle attività di orientamento dello scorso anno scolastico – dice il professore Gabriele Calducci, direttore di sede -. L’iniziativa, prevista per lo scorso mese di giugno e più volte rimandata a causa della situazione sanitaria, rappresenta per gli studenti un importante momento di riconoscimento e gratificazione per i risultati ottenuti in un’ottica di motivazione a continuare a lavorare sempre con impegno e passione».

Le produzioni meritevoli delle “Cronache del Meucci” poi sono state giudicate da un’apposita commissione esterna, presieduta dalla Giovanna Bortoluzzi, presidente della Fondazione Carilo, e composta dal giornalista Marino Cesaroni, coordinatore della commissione, da Lucia Flaùto, giornalista del Comune di Castelfidardo, e dalla professoressa Lorena Carnevali, direttrice emerita di “Cronache dal Meucci”. Presente sabato anche il sindaco di Castelfidardo Roberto Ascani che ha speso parole di apprezzamento per il lavoro svolto, e il vicepresidente della Fondazione Carilo, Enrico Bussotti.

Non sono mancati momenti di commozione nelle premiazioni degli alunni che hanno lasciato l’istituto perché diplomati ma che nelle aule scolastiche del “Meucci” hanno vissuto una parte importante del loro percorso.

Adesso l’istituto si sta preparando al secondo incontro del ciclo “Investire sul talento: a scuola con i campioni”: dopo l’appuntamento con Assunta Legnante, il 18 dicembre sarà la volta dell’incontro con Andrea Zorzi per “La sconfitta ci rende liberi”.