Castelfidardo, l’assessore Foria: «Stiamo lavorando per evitare l’aumento della tassazione»

L'amministrazione comunale è impegnata a rimodulare gli investimenti per le manutenzioni ordinarie e straordinarie (sfalci, parchi e giardini, scuole). Ecco cosa dice

Una seduta del Consiglio Comunale di Castelfidardo
Una seduta del Consiglio Comunale di Castelfidardo

CASTELFIDARDO – «Stiamo lavorando per evitare ogni aumento della tassazione e per mantenere alto e garantire tutti gli stanziamenti per il sociale, la sicurezza e il mondo della scuola».

Ad affermarlo è l’assessore al Bilancio di Castelfidardo Sergio Foria: «Rimodulare e implementare gli investimenti per le manutenzioni ordinarie e straordinarie (sfalci, parchi e giardini, scuole) con una più attenta attività di programmazione degli interventi. Sarà pienamente reintegrato tutto il personale comunale, ridottosi a causa dei pensionamenti, al fine di assicurare il mantenimento di tutti i servizi e in particolare implementando di una unità il personale al settore Lavori pubblici.

Per quanto riguarda il cimitero, con l’amministratore della società partecipata Pluriservizi, si stanno completamente riorganizzando le attività, compresa la manutenzione ordinaria e straordinaria del cimitero stesso».

La manovra di bilancio in Consiglio nel mese di dicembre, entro la scadenza naturale di fine anno, in modo tale da iniziare il prossimo esercizio nella pienezza della gestione e della disponibilità economica.

Nella fase propedeutica del bilancio partecipativo che ha riunito un gruppo di cittadini con la tecnica dell’open space technology, sono emerse idee per il completamento di alcune opere e al sostegno dell’attività dei quartieri. Una delle proposte elaborate e poste alla valutazione dell’amministrazione riguarda l’integrazione in zona Figuretta, nella zona attigua al campetto di basket in corso di costruzione, di una casetta ecologica in legno attrezzata con bagni e spogliatoi al servizio di tutti gli abitanti, ambiente che potrebbe essere destinato anche ad ospitare una nuova sede del comitato di quartiere.

La seconda progettazione verte invece sulla richiesta di aiuti di natura economica o in termini di fornitura di attrezzatura per l’organizzazione di feste, sagre ed eventi di quartiere, bruscamente ridotti negli ultimi tempi, soprattutto a causa delle nuove stringenti normative in tema di sicurezza. Il gruppo di lavoro ha suggerito l’acquisto di una cucina mobile, di una serie di gazebo di diverse misure e di un nuovo palco a norma, da mettere a disposizione dei quartieri in base ad un regolamento di utilizzo e custodia.

Chiuso poi per riallestimento il museo internazionale della Fisarmonica. Sono infatti in dirittura d’arrivo i lavori di restyling logico e strutturale condotti nel rispetto delle indicazioni della Soprintendenza all’interno del locale storico di via Mordini, dove lo scrigno di artigianato e cultura è sempre stato e dove riaprirà i battenti entro fine anno con un nuovo percorso espositivo. Fino al termine delle operazioni, il museo non sarà dunque visitabile. L’amministrazione comunale assicura che tornerà a disposizione dei visitatori più bello di prima, con ambientazioni ampie e godibili grazie a particolari effetti luminosi, ai colori ed ai nuovi arredi che richiamano la forma e le caratteristiche dello strumento.

Anche l’ufficio postale rimarrà chiuso per lavori fino al 25 novembre.