Castelfidardo, al via la 10 chilometri della fisarmonica: c’è anche la “Frolla run”

La “run” della fisarmonica corre anche quest’anno con una grande novità e partner d’eccezione. Appuntamento domenica 12 maggio con i dieci chilometri per chi vuole correre, i tre per chi vuole camminare, per i piccoli corridori e per gli amici a quattro zampe e, novità, la “Frolla run”, un chilometro per i ragazzi disabili e i loro accompagnatori

La presentazione dell'iniziativa con i vari partner e al microfono il sindaco Roberto Ascani

CASTELFIDARDO – La “run” della fisarmonica corre anche quest’anno con una grande novità e partner d’eccezione. Presentata nella sala assembleare della sezione Avis di Castelfidardo dall’Atletica amatori Avis, la manifestazione podistica regionale “32esimo trofeo Avis Loris Baldelli – 10 chilometri della fisarmonica – Memorial Gianluca Paoloni, Graziano e Onorio Magrini”, si svolgerà nella mattinata di domenica 12 maggio, anticipando la festa patronale dei Santi Vittore e Corona di martedì 14.

Dieci chilometri per chi vuole correre, tre per chi vuole camminare, per i piccoli corridori e per gli amici a quattro zampe. Novità di quest’anno la “Frolla run”, un chilometro per i ragazzi disabili e i loro accompagnatori. Partenza dei vari percorsi tra storia, verde e cultura dal parco del Monumento nazionale delle Marche alle 9.

A rappresentare l’Amministrazione comunale il sindaco Roberto Ascani, per la Federazione il delegato provinciale di Macerata Sandro Antognini, per le associazioni di volontariato il presidente della sezione comunale Avis Giordano Prosperi e il vice presidente della “Raoul Follereau” Andrea Pasqualini, per gli sponsor Simone Corradini, titolare della “Quota C.S. Sport & life” di Sant’Elpidio a Mare, per la cooperativa sociale Frolla Jacopo Corona e per il Memorial Monia Paoloni, sorella di Gianluca. L’iniziativa gode del patrocinio del Coni e del Comune ed è indetta dalla Fidal.

Il presidente dell’Atletica amatori Avis Luciano Saletti ha ringraziato gli intervenuti e tutti i soggetti, presenti e non, che collaborano alla riuscita della manifestazione, senza i quali l’impegno degli organizzatori risulterebbe vanificato. «Dal punto di vista tecnico – ha spiegato – la logistica e il percorso rimangono sostanzialmente invariati ma la novità di questa trentanovesima edizione è il coinvolgimento nella corsa dei ragazzi diversamente abili della cooperativa sociale Frolla e dell’associazione “Raoul Follereau” di Castelfidardo, con i quali l’organizzazione continuerà a socializzare anche dopo la conclusione della manifestazione».

Le autorità intervenute hanno sottolineato il radicamento della manifestazione nel tessuto locale, in particolare il sindaco Ascani ne ha rimarcato il coinvolgimento e la valorizzazione in tutti i settori dell’attività fidardense da quello istituzionale, storico e turistico a quello industriale e sociale.

Jacopo Corona della cooperativa sociale Frolla, nel ringraziare per la disponibilità ad accogliere i ragazzi, ha aggiunto che anche questa esperienza aiuterà i ragazzi a socializzare col mondo della pratica sportiva.

Lo sponsor tecnico Simone Corradini invita a trasformare la manifestazione in un evento unico per le caratteristiche storiche e ambientali della città, cercando di coinvolgere i ragazzi e le famiglie attraverso le istituzioni scolastiche.