Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Cammini lauretani, parte l’iter per l’inserimento nel Piano nazionale di ripresa

La Commissione Istruzione pubblica, beni culturali e Sport del Senato, presieduta dal senatore Riccardo Nencini, ha detto sì all’antico tracciato devozionale

Pellegrinaggio per la via Lauretana
Pellegrinaggio per la via Lauretana

LORETO – La Commissione Istruzione pubblica, beni culturali e Sport del Senato, presieduta dal senatore Riccardo Nencini, ha detto sì ai Cammini lauretani. L’antico tracciato devozionale, che vede il suo punto di forza nel tratto della cinquecentesca Via Lauretana che include 23 comuni marchigiani, è stato incluso tra le proposte che la Commissione ha avanzato per le sue parti di competenza rispetto alle misure del Recovery plan. Un’inclusione che, di fatto, avvia l’iter parlamentare per l’inserimento dei Cammini nel Piano nazionale di ripresa e resilienza, un obiettivo importante raggiunto a beneficio di tutto il territorio marchigiano e dovuto alla sinergia tra il presidente della Commissione Cultura Nencini e il sindaco di Loreto Moreno Pieroni, il quale evidenzia come questo risultato, se confermato anche in sede parlamentare, porterà beneficio a tutto il territorio marchigiano. In un documento di 42 punti, la relazione stilata dal senatore Nencini ha indicato proposte relative ai beni culturali, alla formazione dei giovani qualificati da impiegare nella valorizzazione di tali beni e della tutela del paesaggio e, quindi, interventi mirati sui cammini storici religiosi quali la via di Dante, i Cammini di Francesco, la via degli Dei e la Via Lauretana.

«La riscoperta dei borghi – dichiara Nencini che nei primi giorni di aprile sarà in visita nelle Marche – l’investimento sulle cosiddette Green ways, il recupero delle identità locali sono alcuni tra i pilastri attorno a cui costruire le nuove mete del turismo in Italia. Nella scorsa estate molti cammini religiosi hanno avuto uno straordinario risultato: centinaia di pellegrini li avevano attraversati. È il segno che, specialmente in un periodo così difficile, i cammini religiosi devono essere valorizzati, mettendo in sicurezza l’itinerario, definendo i percorsi, gli eventi collaterali e il completamento delle strutture dedicate all’ospitalità dei pellegrini. Avevamo considerato prioritario l’inserimento dei cammini storici e religiosi nel Recovery plan e ora siamo arrivati all’ultimo miglio».

«Sono lieto che la settima Commissione del Senato si sia espressa a favore dell’inserimento dei Cammini lauretani ed in particolare del tracciato cinquecentesco della Via Lauretana – aggiunge Pieroni -. È molto importante che si sia preso atto del valore che questi cammini interregionali hanno, non solo per il turismo spirituale e religioso, ma anche come volano per il rilancio turistico ed economico di tutto il territorio, per l’occupazione e per la cultura. Sono fiducioso ed auspico che l’iter parlamentare possa portare all’approvazione definitiva delle proposte inserite dalla Commissione rispetto ai Cammini, in cui la città di Loreto rappresenta la tappa finale di un percorso che, se supportato da misure e fondi specifici, può portare beneficio concreto all’intera Regione».

Exit mobile version