Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Camerano, ecco quanto guadagnano sindaco e assessori

Il neo sindaco di Camerano Oriano Mercante ha reso pubbliche le indennità di funzione e i gettoni di presenza per gli amministratori comunali in un’ottica di completa trasparenza

Oriano Mercante

CAMERANO – Il neo sindaco di Camerano Oriano Mercante ha reso pubbliche le indennità di funzione e i gettoni di presenza per gli amministratori comunali in un’ottica di completa trasparenza. Il primo cittadino percepirà un’indennità mensile lorda di 2.556 euro, il vice Giacomo Marincioni (lavoratore dipendente) di 622,26 e i tre assessori, Luciano Lucchetti, Barbara Mori e Chiara Sordoni, lavoratori non dipendenti come il sindaco, 922 euro. Il presidente del Consiglio Marco Principi (lavoratore dipendente) 127 euro. L’importo lordo per seduta consiliare, il cosiddetto gettone, è di 17,09 euro. Gli importi vengono tassati con aliquote differenti (per il sindaco ad esempio la tassazione corrisponde a circa il 45 per cento dell’indennità). Ogni amministratore ha diritto inoltre, se dipendente, a 24 ore mensili di permessi retribuiti che vengono rimborsati dall’Amministrazione comunale al datore di lavoro proporzionalmente all’effettivo utilizzo. Tali ore se completamente utilizzate (mai successo finora) comportano un costo di circa 200 euro mensili per ogni amministratore dipendente.

Oriano Mercante con Maurizio Mangialardi

Oggi, 21 ottobre, in visita in Comune il consigliere regionale Maurizio Mangialardi: «Si è convenuto che le principali direttrici d’azione saranno la digitalizzazione degli uffici comunali e le sinergie operative tra i comuni, specie i più piccoli, per la fornitura di servizi alla cittadinanza con aggregazioni funzionali con i comuni più grandi e la Regione Marche – dice Mercante -. L’incontro si è concluso con l’impegno di periodiche consultazioni per il conseguimento di tali risultati. Ieri invece (mercoledì 20) primo incontro con la coordinatrice d’Ambito Ats XIII, la dottoressa Alessandra Cantori, per esaminare le tematiche oggetto della redigenda pianificazione degli interventi sociali locali e territoriali, approfondire le conoscenze di funzionamento dell’ambito e favorire lo sviluppo di sinergie per implementare e migliorare nuovi servizi per i cittadini».