Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Cai e Lega del Filo d’Oro insieme per “Sentieri d’oro”

All'escursione in programma a Serra San Quirico, domenica 3 settembre, partecipano anche gli ospiti della nota associazione osimana. In vetta al Monte Murano un concerto finale

Lega del Filo d'Oro

JESI – Alcuni di loro hanno già fatto una prova. Altri si faranno aiutare e godranno delle vibrazioni della musica sedendo nel verde per un’esperienza mai vissuta prima. I volontari del Cai di Jesi avevano in mente un evento particolare che potesse avvicinare alla montagna tutti, anche le persone con minorazioni psicosensoriali. Ce l’hanno fatta. Il progetto si chiama “Sentieri d’oro – il senso dell’armonia non ha confini”, un’escursione con concerto finale e partecipanti “speciali”. I ragazzi della Lega del Filo d‘Oro di Osimo domenica 3 settembre saliranno in vetta al Monte Murano di Serra San Quirico per assistere al concerto allaperto in uno scenario ambientale di grande fascino che è anche prezioso spazio acustico, dove le note risuonano verso l’alto e si espandono tutt’intorno arricchendosi di sfumature e inflessioni espressive inedite, con un panorama mozzafiato che va dalla Vallesina fino al mare, in mezzo a profumi e sensazioni regalati dalla natura.

Il Comune di Serra metterà a disposizione dei bus navetta. Insieme per cinque chilometri cammineranno anche i musicisti, allievi e maestri, del conservatorio “Maderna” di Cesena, che una volta arrivati inizieranno la loro performance artistica tra brani rinascimentali fino alle colonne sonore dei film di oggi. I partecipanti della Lega del Filo d’Oro avranno l’opportunità di conoscere l’ambiente montano attraverso l’uso di tutti i sensi; potranno trascorrere una giornata all’aperto sperimentando direttamente cosa significhi camminare in un territorio diverso da quello quotidiano; avranno l’occasione di incontrare persone che per passione e con continuità praticano l’escursionismo; “ascolteranno” della buona musica in un ambiente insolito, eseguita dal vivo da autentici maestri che, con i loro strumenti, offriranno l’opportunità di provare, toccare, conoscere anche attraverso il tatto.

Il progetto si è concretizzato grazie alla collaborazione del Comune di Serra San Quirico, del Cai di Jesi, della Lega del filo d’oro, del Conservatorio “Maderna” di Cesena e di Cna. Il ritrovo sarà alle 9 in piazza della Libertà a Serra San Quirico. Chi potrà e vorrà scarpinare per due ore arriverà agevolmente sul Monte lungo un percorso di categoria T (turistica) che il Cai ha già provveduto a ripulire e rendere accessibile. Altri potranno posteggiare a metà percorso della “strada del Monte”, per poi proseguire a piedi per circa 45 minuti oppure raggiungere la meta in auto ma solo con mezzi autorizzati.

CONSIGLI AI PARTECIPANTI: abbigliamento e calzature adatte, telo per distendersi al sole e ombrello, pranzo al sacco e acqua. E’ possibile portare bimbi di età superiore ai sei anni e anche cagnolini ma solamente al guinzaglio. Niente paura qualora dovesse piovere, gli organizzatori hanno pensato proprio a tutto: durante la mattinata sarà possibile fare una visita guidata nel centro storico di Serra San Quirico e vedere la chiesa di Santa Lucia, la cartoteca storica delle Marche, le Copertelle e tanto altro. Poi pranzare al sacco sotto le logge Manin e aspettare il concerto che si terrà alle 13 nella chiesa di San Filippo. Per ogni altra informazione si rimanda alla pagina dell’evento Facebook “Sentieri d’oro – escursione e concerto” oppure ai recapiti del Cai di Jesi (348 6935130 – info.caijesi@gmail.com).