Banksy a Osimo, boom di pubblico nel primo weekend d’apertura

Ha già battuto un primo record la mostra sul writer inglese considerato uno dei maggiori esponenti della street art, che ha inaugurato a Palazzo Campana, venerdì scorso 29 marzo. Numerosi i visitatori, 600 i biglietti staccati

I due curatori, Gianluca Marziani e Stefano Antonelli
I due curatori, Gianluca Marziani e Stefano Antonelli

OSIMO – Ha già battuto un primo record la mostra su Banksy, writer inglese considerato uno dei maggiori esponenti della street art, la cui vera identità rimane ancora sconosciuta, che ha inaugurato venerdì sera, 29 marzo, a Palazzo Campana. Nel primo weekend d’apertura sono stati 600 i biglietti staccati, un boom di pubblico, quasi inaspettato, fatto di giovani, famiglie e adulti provenienti dal circondario e richiamati dal fascino dell’artista misterioso.

“From the street to the museum – Works of the artist known as Banksy”, dalle strade al museo si intitola la l’esposizione dedicata al grande artista negli spazi di Palazzo Campana in centro storico, dove sarà visitabile fino al 7 luglio. A Osimo è esposta una selezione delle migliori 30 opere, quelle che hanno decretato il successo planetario di un artista tra i più complessi e intuitivi di questo tempo. Con i curatori, Gianluca Marziani e Stefano Antonelli, c’è l’onorevole Pietro Folena, presidente di “Metamorfosi”, che afferma: «Questa mostra è un invito a osare». Soddisfatto per il notevole afflusso, il sindaco Simone Pugnaloni ha commentato: «Quando la realtà supera le aspettative. La città di Osimo in questi ultimi anni, dando vita a una continuità di progetti culturali, ha ampiamente dimostrato che ha tutte le carte in regola per affermarsi nel panorama regionale come una delle più importanti città d’arte, fondamentale per accrescere il turismo nella Regione tutta».