Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Ballottaggio a Castelfidardo, nessun apparentamento tra i partiti

E' scaduto il termine ufficiale per siglare apparentamenti tra i partiti. Corrono da soli quindi Gabriella Turchetti per il centrodestra (Fare bene per Castelfidardo, Fratelli d’Italia e Lega) e Roberto Ascani del Movimento cinque stelle e Castelfidardo futura, attuale primo cittadino

I candidati a sindaco Ascani e Turchetti al voto

CASTELFIDARDO – Il ballottaggio di domenica 17 e lunedì 18 ottobre a Castelfidardo si avvicina ed è scaduto il termine ufficiale per siglare apparentamenti tra i partiti. Corrono da soli quindi Gabriella Turchetti per il centrodestra (Fare bene per Castelfidardo, Fratelli d’Italia e Lega) e Roberto Ascani del Movimento cinque stelle e Castelfidardo futura, attuale primo cittadino. Proprio Ascani ha spiegato: «In questi giorni ho incontrato Tommaso Moreschi di Solidarietà popolare e Marco Tiranti, rappresentante della coalizione di sinistra, per cercare convergenze sul programma e in particolare sulle opere prioritarie per la città. Entrambi i candidati hanno chiarito alcune posizioni che erano rimaste dubbie e abbiamo avuto delle convergenze sul nostro programma di governo. Come coalizione M5s e Castelfidardo futura abbiamo escluso qualsiasi ipotesi di apparentamento ma, considerati i buoni risultati delle liste uscite dal primo turno, saremo disponibili a possibili collaborazioni attraverso l’individuazione di professionalità esterne che possano supportare la nostra squadra di governo. Ad oggi non abbiamo raggiunto un accordo ma siamo fiduciosi che possa avvenire nei prossimi giorni o immediatamente dopo il ballottaggio».

A intervenire oggi è Moreschi: «Riteniamo di aver presentato alla città un progetto serio e credibile ed una squadra competente e motivata. Per questo continueremo ad esserci e a lavorare in maniera intensa, facendo un’opposizione seria e costruttiva in Consiglio comunale. In vista del ballottaggio confermiamo la nostra posizione di neutralità, non facendo apparentamenti o accordi né da una parte né dall’altra e lasciando liberi i nostri elettori di scegliere e votare secondo coscienza. In questi giorni, siamo stati contattati ed abbiamo accettato di incontrare entrambi i contendenti. Nei confronti avuti abbiamo chiarito quali saranno i criteri che ci guideranno nella scelta: valuteremo in base alle persone e ai punti del programma considerati prioritari. E’ opportuno, a nostro avviso, che, prima del voto, si sappia chi andrà a formare la squadra di governo e su quali azioni progettuali si vuole lavorare da subito ed insieme alle altre forze politiche. Sulle persone in particolare facciamo un vero e proprio appello e chiediamo sia a Roberto Ascani che a Gabriella Turchetti di rendere noti alla città quanto prima i nomi di chi, in caso di vittoria, intendono chiamare a ricoprire la carica di assessore nelle loro Giunte. Questo, oltre che essere un atto di trasparenza e serietà nei confronti dei cittadini, consentirebbe a tutti di affrontare il voto in maniera più consapevole e di non scegliere soltanto in base al simbolo di un partito».