Osimo Servizi, c’è l’accordo con Trenitalia. Scuolabus a Loreto e Castelfidardo.

La gara vinta nei due comuni della Val Musone porterà nelle casse della società partecipata del Comune 47 mila euro fino al termine dell’anno

OSIMO – Osimo Servizi allarga il suo raggio d’azione. Dopo l’accordo con il Comune di Loreto, la società partecipata osimana gestirà il trasporto scolastico anche a Castelfidardo. Lo scrive in una nota il sindaco di Osimo Simone Pugnaloni. La gara vinta nei due comuni della Val Musone porterà nelle casse della Osimo Servizi 47 mila euro fino al termine dell’anno. Il servizio scuolabus riguarderà infatti la fascia pomeridiana nel periodo compreso tra settembre e dicembre 2018.

Ma la società del presidente Cristiano Pirani nei giorni scorsi ha messo a segno un altro colpo, raggiungendo l’accordo con Trenitalia per effettuare il servizio sostitutivo Autobus Gran Turismo. In caso di eventi eccezionali lungo la tratta Ancona – Civitanova i clienti della compagnia ferroviaria italiana potranno usufruire dei pullman della Osimo Servizi. Alla società osimana andrà un corrispettivo pari a 14 mila euro.
«La professionalità e le competenze maturate in questi anni hanno portato Osimo Servizi a vincere in questi ultimi mesi tre gare importanti – ha commentato il sindaco Simone Pugnaloni – risultati significativi che certificano la qualità dell’azienda. Un grazie speciale al presidente Cristiano Pirani, al cda e in particolare a tutti i suoi dipendenti per l’eccellente servizio che ogni giorno svolgono per la collettività».

Osimo Servizi è una società interamente partecipata dal Comune di Osimo, nata dalla fusione di Imos e Park.O con l’obiettivo di ridurre i costi e concentrare i diversi servizi esternalizzati in capo ad un unico soggetto. L’azienda attualmente opera nei settori della mobilità (trasporti, parcheggi e impianto di risalita, pubblicità), energia e area segnaletica. Il prossimo passo è l’incorporazione di Astea Servizi, ex Geos Ma.ver che si occupa della manutenzione di strade, immobili, impianti e aree verdi.
«Ancora un passo in avanti nel processo di razionalizzazione delle società partecipate – spiega Pugnaloni – con effettivi risparmi per tutta la collettività. Andremo a ridurre ulteriormente i così detti “costi della politica”: un solo consiglio di amministrazione, un solo collegio sindacale e meno consulenze. Un’operazione che garantirà maggiori economie di scala con l’incorporazione in house (Park.O, Im. Os, Astea Servizi) in un’unica società denominata Osimo Servizi Spa».