Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

L’Auser di Osimo da sempre in prima linea nella lotta contro il Covid

A Osimo i volontari che per mesi hanno aiutato le persone malate di Covid e sole sono state davvero tante. Ora si sono incontrati per fare il punto dopo mesi di forzato distanziamento

L'Auser di Osimo riunito
L'Auser di Osimo riunito

OSIMO – A Osimo i volontari che per mesi hanno aiutato le persone malate di Covid e sole, spesso in situazioni di disagio fortemente acuite dall’emergenza sanitaria, sono state davvero tante. I volontari dell’Auser ad esempio hanno passato giorni a portare le medicine alle persone in quarantena. Il medico prescrive le ricette online e le gira ai volontari che le stampano assieme al codice fiscale dell’assistito, vanno in farmacia e poi le consegnano a domicilio evitando il contatto con l’assistito. Proprio in questi giorni quei volontari, “distanziati” tra loro fisicamente ma non emotivamente, si sono incontrati dopo tanto tempo. L’assemblea congressuale del Circolo Auser Volontariato di Osimo, che conta 160 soci e 50 volontari, è stata infatti un’occasione per ritrovarsi e fare il punto dopo mesi di forzato distanziamento dovuto al Covid.

Le parole del presidente Sorpino

«Distanziamento? Niente affatto. Perché nonostante la pandemia l’Auser non ha mai fatto mancare la sua presenza sul territorio, soprattutto dove ce n’era più bisogno – afferma il presidente Carlo Sorpino -. Sono saltati, per ovvie ragioni, alcuni progetti, però i Nonni Vigili che aiutano i ragazzini delle scuole ad attraversare la strada per andare a scuola sono restati al loro posto. Così come i volontari che hanno prestato servizio di assistenza e coordinamento negli scuolabus e gli altri che insegnano nelle scuole elementari come si coltiva e si mantiene in ordine un orto ricavandone deliziosi prodotti. L’Auser si è adoperata soprattutto nel servizio di trasporto sociale che anche durante il periodo più ostile della pandemia non si è mai fermato, continuando ancora ad accompagnare gratuitamente persone sole e malate agli ospedali o ai centri di vaccinazione».

L’assemblea congressuale Auser

Durante l’assemblea congressuale è stato approvato all’unanimità il documento congressuale, sono stati eletti i delegati per il congresso provinciale (Carlo Sorpino, Mauro Gramuglia e Matteo Biscarini) e il nuovo direttivo che, sempre all’unanimità, ha confermato presidente Sorpino.