Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Valmusone, tutti i numeri del reddito di cittadinanza

Gli operatori dei Servizi sociali dell’Ambito territoriale 13 sono impegnati in questi giorni in incontri informativi propedeutici agli adempimenti dei Comuni, settori Sociale e Anagrafe, previsti dalle norme. Ecco i dati a Osimo, Camerano, Castelfidardo, Loreto, Numana, Offagna, Sirolo

OSIMO – Gli operatori dei Servizi sociali dell’Ambito territoriale 13 sono impegnati in questi giorni in incontri informativi propedeutici agli adempimenti dei Comuni, settori Sociale e Anagrafe, previsti dalle norme per il Reddito di cittadinanza. A Osimo sono 192 su 14mila e 389 i nuclei familiari che ne usufruiscono, l’1,33 per cento della popolazione, a Camerano 30, a Castelfidardo 109, a Loreto 123, a Numana 29, a Offagna 12 e a Sirolo 19.

«Di particolare interesse il decreto ministeriale 149 che definisce l’attivazione dei lavori di pubblica utilità che i beneficiari di reddito di cittadinanza dovranno effettuare nel Comune di residenza – dice l’assessore ai Servizi sociali Paola Andreoni -. Saranno i Comuni ad avere la possibilità di avviare i Progetti utili alla comunità avvalendosi anche della collaborazioni di enti del Terzo settore o di altri enti pubblici per definire le attività che i beneficiari del reddito potranno svolgere. I Puc possono essere svolti in ambito culturale, sociale, artistico, ambientale, formativo e di tutela dei beni comuni, mettendo a disposizione un numero di ore compatibile con le altre attività del beneficiario e comunque non inferiore ad otto ore settimanali, aumentabili fino ad un massimo di 16.

L’intento è di costruire, anche per le persone maggiormente distanti dal mercato del lavoro, percorsi di cittadinanza e di inclusione attiva piuttosto che di mera assistenza, tramite una strategia partecipata e progettuale che contribuisca a contrastare la povertà e l’esclusione sociale nel nostro Paese. Saranno risorse importanti per la nostra città e per l’attivazione delle quali c’è già il massimo impegno da parte dell’Amministrazione comunale».