Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Osimo, turismo da record alle grotte: il punto con l’assessore Glorio

Dopo il maxi restyling di Fontemagna, la città punta a valorizzare gli altri luoghi storici per attirare visitatori e nel frattempo stila il bilancio delle presenze

Le grotte di Osimo

OSIMO – Dopo il maxi restyling di Fontemagna, Osimo punta a valorizzare gli altri luoghi storici della città per attirare turisti. «All’area archeologica di Montetorto ci sono state più di duemila presenze dall’inaugurazione. Oggi è quasi terminata la seconda copertura di concerto con la Soprintendenza – afferma l’assessore al Turismo Michela Glorio -. Abbiamo creato un circuito di successo per le passeggiate culturali tra le fonti, Magna, Acquaviva, Guazzatore, Bernini e del Tesoro, tutte finalmente sistemate». E’ stato creato anche l’itinerario “Osimo palazzi e musei” con Msc crociere confermato per il 2019.

L'assessore al Turismo Michela Glorio nelle grotte
L’assessore al Turismo Michela Glorio nelle grotte

Per le grotte l’assessorato ha messo a punto una strategia integrata per attirare pubblici diversi: «Nonostante la chiusura temporanea di parte del percorso per le infiltrazioni, si sono contate 18mila presenze annue, in netto aumento se si considera che nel 2013 erano diecimila e nel 2014 13mila. Il tandem con quelle di Camerano ha portato duemila presenze. Anche il turismo itinerante con il primo raduno camperisti ha dato i suoi frutti dopo l’apertura dell’area sosta».