Castelfidardo, in arrivo nuove telecamere

Il Comune fidardense è stato inserito nella graduatoria dei finanziamenti pubblici prevista dai patti per l’attuazione della sicurezza urbana, il che consentirà un ampliamento di circa 15 nuovi apparecchi

telecamere di sorveglianza, videosorveglianza, sicurezza, spycam
Videocamere di sorveglianza

CASTELFIDARDO – Il Comune di Castelfidardo è stato inserito nella graduatoria dei finanziamenti pubblici prevista dai patti per l’attuazione della sicurezza urbana. Presto sarà concretizzato un accordo interistituzionale tra Stato ed ente locale sotto la regia della Prefettura, mirato a un ulteriore potenziamento degli impianti e della collaborazione tra forze dell’ordine. Il finanziamento sarà pari a 21mila e 960 euro, su un totale di progetto pari a 43mila e 920 euro, che consentirà un ampliamento di circa 15 nuove telecamere, occhi elettronici disseminati su tutto il territorio comunale.

Nel contempo è entrata nella fase operativa l’attività di educazione stradale e alla legalità promossa dall’Amministrazione comunale tramite il comando di Polizia locale avvalendosi di una struttura attrezzata appositamente, la pista didattica “Michele Scarponi” inaugurata nel novembre scorso in zona Campanari. Negli ultimi mesi dell’anno scolastico si finalizza infatti il progetto che, in collaborazione con gli Istituti comprensivi del territorio, coinvolge gli studenti delle classi quarte e quinte elementari e delle materne proponendo una parte teorica e una pratica. In aula gli agenti di Polizia locale stanno affrontando con contenuti e linguaggio calibrati sul target gli elementi legati al tema della sicurezza, le norme fondamentali da rispettare nella circolazione dei velocipedi, l’interpretazione della segnaletica orizzontale e verticale che poi ci si troverà ad interpretare nella pista “Scarponi”. In un secondo momento gli studenti avranno la possibilità di mettersi alla guida di una macchinina a pedali o in sella alle bici, rigorosamente munite di caschi e dispositivi di protezione. Vista la finalità di crescere campioni di civiltà, la fruizione della pista didattica “Michele Scarponi” è aperta alla collaborazione anche con i Comuni limitrofi.