Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Osimo, un ridotto del teatro e una nuova biblioteca gli obiettivi dell’amministrazione

Negli ex magazzini Campanelli in centro, proprio sotto “La nuova fenice”, in progetto 180 posti in una struttura da sistemare nella sua quasi totalità. La nuova biblioteca invece fungerà anche da mediateca

OSIMO – «Non ci accontentiamo di avere una stagione di prosa che ogni anno registra un più 40 per cento degli abbonamenti nel nostro gioiello di teatro, vogliamo anche un ridotto – dice il sindaco Simone Pugnaloni -. Sarà una sala rettangolare a disposizione dell’associazionismo osimano e non solo». Gli ex magazzini Campanelli in centro a Osimo diventeranno un teatro ridotto, proprio sotto “La nuova fenice”. 180 posti in una struttura da sistemare nella sua quasi totalità. Dalla Regione Osimo ha adesso a disposizione 350mila euro per il restyling del maxi locale affinché riesca ad ospitare palco e pubblico.

Questo, ha confermato il primo cittadino, è il mandato più importante per le infrastrutture culturali: «C’è un grande obiettivo che raggiungeremo. La creazione di una nuova biblioteca di proprietà all’altezza dei tempi. Sarà il doppio della attuale, da 750 a 1500 metri quadrati, con annesso caffè letterario, mediateca e sala conferenze – continua -. Si potrà leggere, studiare, navigare in Internet, ascoltare musica, vedere film e incontrarsi. Da sola vale tre milioni di euro. Il progetto lo possono pensare architetti e ingegneri con un concorso di idee, ci stiamo già lavorando. Poi è in arrivo la nuova sala auditorium all’ex cinema concerto e la biblioteca francescana da 150mila volumi. Infrastrutture culturali insomma per far rivivere il centro e guardare alle future generazioni». In zona San Marco in pieno centro intanto è stato appena inaugurato il nuovo spazio associativo che raccoglierà Anpi, Se non ora quando, La scuola delle mamme e Il cenacolo dei farfalloni.