Osimo, chieste tutele per i residenti di via Soderini

L’ex sindaco Stefano Simoncini, attuale consigliere delle Liste civiche, informa: «Primo atto del gruppo la presentazione di un ordine del giorno a favore degli abitanti della zona, che avevano ripristinato a loro spese gli attraversamenti dei passi carrai del fosso pubblico»

La partecipazione degli osimani in Consiglio
La partecipazione degli osimani in Consiglio

OSIMO – Mercoledì 10 luglio alle 21.15 ci sarà il secondo Consiglio comunale a Osimo per il nuovo mandato Pugnaloni. Saranno eletti il presidente del civico consesso, poi il vicepresidente e la Commissione elettorale comunale. Verranno definiti gli indirizzi per la nomina, la revoca e la designazione dei rappresentanti del Comune in enti, aziende e istituzioni e avverrà la costituzione e nomina delle Commissioni consiliari permanenti per il mandato amministrativo 2019-2024.

L’ex sindaco Stefano Simoncini, attuale consigliere delle Liste civiche, informa: «Il primo atto consiliare del gruppo Liste civiche è la presentazione di un ordine del giorno a favore degli abitanti di via Soderini che avevano ripristinato a loro spese gli attraversamenti dei passi carrai del fosso pubblico, più volte chiusi o divelti da colate di fango durante le piogge eccezionali. Il Comune nel lontano 2016 ha approvato la loro richiesta di compartecipazione alle spese, come d’intesa già intercorsa con la mia amministrazione, nella misura del 40 per cento. Tre anni fa però, nonostante numerosi solleciti, la somma necessaria non è stata mai messa a bilancio e men che meno erogata. Uno dei tanti casi di colpevole disattenzione da parte dell’amministrazione Pugnaloni per quei cittadini le cui pratiche erano state iniziate dalle nostre amministrazioni. Noi, che non dividiamo i cittadini tra bene e male, ci facciamo interpreti delle esigenze di tutti».