Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Astea, attivo lo sportello virtuale

«Si tratta di un ulteriore passo verso una semplificazione del rapporto tra l'azienda e il cittadino che non perderà tempo in spostamenti e attese», dice l'amministratore delegato Fabio Marchetti

OSIMO – È possibile inviare richieste relative al servizio Idrico integrato (acqua, fognatura e depurazione) nei Comuni di Osimo, Montefano, Recanati, Loreto, Porto Recanati, Montecassiano, Potenza Picena e Montelupone. E può essere utilizzato dai clienti del servizio di Teleriscaldamento del Comune di Osimo.

È attivo lo “sportello online” dell’Astea. Dal sito www.asteaspa.it è possibile accedere ad una pagina che consente di effettuare numerose operazioni che prima imponevano all’utente di recarsi fisicamente presso le sedi Astea sul territorio.

Fabio Marchetti, amministratore delegato di Astea Spa

«Lo sportello online è un ulteriore passo – ha detto Fabio Marchetti, amministratore delegato di Astea- verso una semplificazione del rapporto tra la nostra azienda e il cittadino. Il cittadino non perderà tempo in spostamenti e attese, inoltre per un’azienda come la nostra, particolarmente attenta al nostro ambiente, lo sportello online farà diminuire l’uso dell’auto e anche il consumo di carta».

Al servizio si può accedere da pc, smartphone, tablet e cellulare. Si possono effettuare richieste per sopralluoghi, o verifiche tecniche, stipula o cessazioni di contratti, operazioni su fatture e richiedere informazioni.

«Cogliamo l’occasione per ricordare – ha detto Massimiliano Belli, direttore generale – che Astea ha già implementato diverse misure per facilitare la vita ai nostri utenti: dai numeri verdi gratuiti, alla bolletta per consultare le proprie spese e consumi, alla scelta di ricevere tramite posta elettronica la bolletta. Invitiamo anche gli utenti a comunicare la lettura del loro contatore per pagare l’effettivo consumo del periodo in esame».

Online anche la pagina Facebook di Astea spa. Uno strumento per comunicare con i cittadini, facendo conoscere con la massima trasparenza le attività per il territorio. Allo stesso tempo la pagina è un’ulteriore sportello aperto ai consigli degli utenti e per conoscere anche le problematiche che esistono e che possono svilupparsi nel corso del tempo.

«Il nostro gruppo crede da sempre nella trasparenza – dice Fabio Marchetti, ad di Astea – come metodo e strumento per migliorare i nostri interventi sul territorio. Siamo certi che anche la pagina Facebook darà il suo contributo affinché i servizi che offriamo siano a vantaggio di tutta la collettività».

«All’interno della pagina abbiamo approvato anche una specifica netiquette – spiega Massimiliano Belli – cioè quell’insieme di regole per un convivere civile senza trascendere in insulti e rimanendo sempre focalizzati con lo scopo che ci siamo prefissati: informare e tenere aggiornati gli utenti sulle nostre attività».