L’associazione Nicola Solustri fa visita alla Nazionale di Roberto Mancini

Il papà Andrea Solustri e il sindaco di Osimo Simone Pugnaloni a Coverciano per promuovere l'attività dell'associazione nata in memoria del giovane portiere della Passatempese, scomparso tre anni fa in un incidente stradale

Andrea Solustri e il sindaco Pugnaloni con Leonardo Bonucci

OSIMO – È stata una giornata dalle forti emozioni per Andrea Solustri, ieri ospite nel ritiro della Nazionale di calcio guidata da Roberto Mancini per promuovere l’attività dell’Associazione “Nicola Solustri”, il giovane portiere della Passatempese scomparso tre anni fa in un tragico incidente stradale.
Andrea, papà di Nicola, ha visitato il centro sportivo di Coverciano accompagnato dal sindaco di Osimo Simone Pugnaloni, su invito del commissario tecnico Roberto Mancini. L’occasione è servita per vedere da vicino i campioni azzurri impegnati sabato contro la Finlandia per le qualificazioni agli Europei, da capitan Chiellini a “Gigio” Donnarumma (il portiere di cui Nicola era grande fan) e per far conoscere loro la storia dell’associazione, con l’invito ufficiale, anche da parte del sindaco, a partecipare alla seconda edizione dello Stage Portieri Nicola Solustri che si terrà nel mese di giugno.

Andrea Solustri con il capitano della Nazionale Giorgio Chiellini

«I portieri della Nazionale sono stati molto colpiti dal racconto della scomparsa di Nicola – ha sottolineato Andrea Solustri – e si sono impegnati ad inviarci gadget autografati per sostenere l’associazione con la possibilità di avere la presenza di alcuni di loro al nostro stage». Miglior regalo non poteva esserci nel giorno della festa del papà. «Nicola, che festa che ti sei inventato da lassù!», è stato il commento emozionato di Andrea Solustri.

Una giornata intensa ed emozionante anche per il sindaco Pugnaloni, lontano per un giorno dai richiami della campagna elettorale osimana. «Un grande onore essere stati ospiti del Ct della Nazionale Italiana di calcio Mancini ed aver accompagnato l’instancabile Andrea Solustri per presentare l’attività dell’associazione in onore della scomparsa del figlio Nicola, il “Donnarumma de Passatempo” – ha commentato il primo cittadino – . Emozioni bellissime, orgoglio Italia, grandi campioni che hanno dimostrato tutta la loro umiltà fermandosi con noi per una fotografia, per ascoltare Andrea e la storia dell’associazione. Speriamo di vederli presto ad Osimo per il secondo appuntamento con lo stage portieri Nicola Solustri».