Osimo

Apprensione da bassa classifica

Il Castelfidardo ha alcuni punti in meno rispetto allo scorso anno quando riuscì a centrare la salvezza all'ultima giornata in serie D. Oggi allenamento al "Gabbanelli" e domani rifinitura prima delle convocazioni per il derby di domenica

CASTELFIDARDO – Il confronto con lo scorso anno dice sette punti in meno per il Castelfidardo. Servirebbe una netta inversione di tendenza, riannodare quel filo con la vittoria, ormai spezzato da parecchie giornate, per continuare a sperare nella salvezza diretta. Missione non impossibile ma molto difficile per i biancoverdi soprattutto dopo la brutta sconfitta di domenica scorsa contro il Romagna Centro. Quello che preoccupa maggiormente è il calo della tensione dimostrato dalla squadra evidenziato soprattutto nel primo tempo contro i romagnoli. Se, infatti, contro la Vis Pesaro e nella trasferta di Pineto si era vista un gruppo dinamico e volitivo, nell’ultima uscita i ragazzi di Bolzan sono apparsi un po scarichi, imballati, incapaci di concretizzare al meglio le rare occasioni da rete create. Prendendo in esame la scorsa stagione, quando il Castello si salvò all’ultima giornata avendo la meglio sulla Folgore Veregra, oggi mancano sette punti in classifica. Alla 25a di campionato i fidardensi erano quartultimi a quota 25 mentre ora sono penultimi a 18. Ad oggi sarebbe annullato anche lo spareggio play-out con tro Pineto, visto il -8 di distanza. Dodici mesi fa, dopo la 25a giornata i biancoverdi collezionarono ben 17 punti nelle 9 giornate seguenti riuscendo a centrare la salvezza diretta. Ciò significa che mister Bolzan sa già come si fa e i giocatori si dovranno mettere a sua comleta disposizione per raggiungere l’obiettivo. La squadra sta lavorando duro anche con doppie sedute giornaliere e oggi si recherà al campo Leo Gabbanelli per l’ultima sessione. Domani rifinitura alle 9:30, poi l’allenatore renderà note le convocazioni per il derby contro la Jesina.

Ti potrebbero interessare

Castelfidardo, Serena Dandini apre la rassegna “Non a voce sola”

L’assessore Cittadini: «Siamo lieti di entrare a far parte del prestigioso circuito di questa rassegna e di elevare l’offerta culturale del nostro pacchetto di eventi estivi con il carisma di un’artista capace di sviscerare con leggerezza ed ironia temi complessi ed importanti»