Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Amministrative di Loreto, la Lega si presenta

A maggio si vota per il rinnovo di sindaco, giunta e Consiglio comunale. In città qualcosa si muove, il partito Salvini premier presenta il nuovo coordinamento

Da sinistra; Mirko Bilò, Primiano Troiano, Milco Mariani e Daniele Guardianelli
Da sinistra; Mirko Bilò, Primiano Troiano, Milco Mariani e Daniele Guardianelli

LORETO – A Loreto a maggio si vota per il rinnovo di sindaco, giunta e Consiglio comunale. In città qualcosa si muove. La Lega ha presentato il nuovo coordinatore e il coordinamento rinnovato in conferenza a Villa Musone ieri, 8 gennaio, alla presenza del commissario provinciale Milco Mariani e del responsabile provinciale degli enti locali Mirko Bilo’. Il referente uscente Primiano Troiano ha passato il testimone al nuovo segretario Daniele Guardianelli.

Guardianelli ha 44 anni, è sposato, ha cinque figli e lavora alla Cebi in veste di project manager: «Stiamo lavorando al gruppo da settembre e al momento è composto da 23 tesserati – dice -. È eterogeneo, sono tutte persone che non hanno mai fatto politica. Seguendo i dettami dai vertici di partito, siamo stati il più possibile aggregatori. In vista delle elezioni abbiamo incontrato per ora i rappresentanti di Fratelli d’Italia e di un movimento civico di Centrodestra.

Potremmo riuscire a costituire una coalizione di Centrodestra sempre mantenendo il nostro simbolo per riportare in auge il significato del partito. Ce n’è davvero bisogno, soprattutto a Loreto, dove il civismo ha fatto da padrone per anni e i risultati sono sotto gli occhi di tutti».

«È stata una scelta condivisa da tutti per dare una spinta maggiore in vista delle elezioni la scelta del nuovo coordinatore. Avevo un anno di tempo per farlo ma in ancor meno il gruppo è stato riprogrammato meglio del previsto», ha aggiunto Troiano.

Rumors insistenti vedono l’attuale assessore regionale Moreno Pieroni al lavoro per la candidatura a sindaco, di nuovo, ma nulla di confermato per ora. La Lega punta a diventare partito di maggioranza o quantomeno a entrare in Consiglio: «Speriamo che il Centrodestra sia unito, si presenti compatto, e che la Lega abbia al suo interno il peso giusto. Da parte nostra c’è massima apertura, anche al civismo (ma non al Pd), purché si mantenga il simbolo del partito – ha aggiunto Guardianelli -. Ho notato che il civico consesso loretano non è partecipato dai cittadini perché si sono disaffezionati dalla politica. La città si è spenta, il turismo religioso è in calo, non ci sono prospettive lavorative. Il succedersi delle Liste civiche ha portato a questo».