Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Amministrative a Camerano, Valeria Mancinelli lancia la candidatura di Oriano Mercante

L’agenda elettorale è fitta di appuntamenti per il candidato Oriano Mercante della lista Camerano unita, pronto per le elezioni del 3 e 4 ottobre. In paese arriva la sindaca di Ancona

Oriano Mercante,

CAMERANO – L’agenda elettorale è fitta di appuntamenti per il candidato Oriano Mercante della lista Camerano unita, pronto per le elezioni del 3 e 4 ottobre. Domani sera, 23 settembre, alle 21 in piazza Matteucci di fronte al Comune, il candidato incontrerà la sindaca di Ancona Valeria Mancinelli a sostegno della sua candidatura. «Come tutti sappiamo ho svolto la mia professione in diversi rami del settore pubblico ma non mi sono mai avvicinato alla politica – dice Mercante -. Incontrare la sindaca di Ancona ha quindi il duplice obiettivo di ascoltare i suoi consigli e di comprendere come portare avanti e approfondire la sinergia con il nostro capoluogo».

Incontro che sarà occasione anche per fare il punto su un episodio increscioso, avvenuto di recente nella cittadina, nei confronti di Marinella Ippoliti e dove sono stati imbrattati e strappati i manifesti elettorali della candidata a sindaco. «La presenza della sindaca del capoluogo nasceva come occasione di confronto politico sui temi che riguardano l’amministrazione della cosa pubblica – anticipa Mercante – ma, evidentemente, considerando anche i recenti fatti di cronaca, faremo il punto anche sul ruolo delle donne in politica. Ricordo che Camerano è una delle poche città delle Marche, oltre ad Ancona, ad avere in carica un sindaco donna. Noi siamo per un confronto politico sui temi e sulle proposte e stigmatizziamo ogni gesto vile soprattutto quando colpisce la persona, indipendentemente dalle differenze di genere».

Camerano Unita
Camerano Unita

Si parlerà anche del programma del candidato. Mercante l’ha suddiviso in pillole a seconda degli argomenti da trattare. «Il turismo rappresenta uno degli aspetti cui Camerano unita tiene molto. Camerano è nel cuore del Parco del Conero, immerso nel verde e dotato di meraviglie sotterranee – dice, toccando il primo punto -. La pandemia poi ha dimostrato ancor di più l’importanza della rete dei servizi sociali nel nostro territorio. Per questo motivo Camerano unita si propone di intensificare la rete dei servizi alla persona già esistenti e di attivarne di nuovi.

L’ambiente però è il tema centrale della lista, come segnala anche la scelta del colore nel logo. Sviluppo ambientale, sviluppo turistico, consumo zero del suolo saranno le principali linee guida del lavoro della lista. Vogliamo coinvolgere i cittadini per la realizzazione degli obiettivi previsti, in modo tale da aumentarne la consapevolezza e la responsabilizzazione della comunità su questa tematica. Camerano unita vuole favorire la cultura dello sport per accrescere il benessere psicofisico e la qualità della vita delle persone. Un paese senza cultura, senza memoria e visione del futuro è destinato a scomparire. Per questo vogliamo programmare le iniziative culturali in modo strategico e dinamico. Si dovrà guardare alla tradizione e alla storia passata ma anche perseguendo una visione di paese moderno, attento alle novità, accogliente e vivibile. Camerano dispone sul suo territorio della presenza di importanti attività di tutti i settori economici: vogliamo creare un ecosistema che favorisca l’imprenditorialità storicamente molto attiva nella nostra comunità».