Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Ambiente, Osimo investe sulle comunità energetiche

Una mozione dei 5 stelle impegna la giunta comunale ad avviare un'indagine conoscitiva per favorirne la nascita. Un percorso per il quale il sindaco Pugnaloni ha già iniziato a lavorare

I lavori al maxiparcheggio
I lavori al maxiparcheggio

OSIMO – La maggioranza osimana ha sostenuto e fatto approvare la mozione presentata dal Movimento 5 stelle e discussa ieri sera (26 agosto) in Consiglio comunale sulle comunità energetiche. L’amministrazione Pugnaloni già da tempo infatti è impegnata a costruire una Osimo “smart e green”, implementando gli investimenti, anche con fondi nazionali, per impianti di produzione di energie rinnovabili. Basti pensare ai fotovoltaici sul maxiparcheggio, sulla sede di Osimo Servizi e quelli in arrivo in quattro plessi scolastici.

La mozione

La mozione impegna la giunta comunale ad avviare una indagine conoscitiva per favorire la nascita di comunità energetiche. Un percorso per il quale il sindaco Pugnaloni ha già iniziato a lavorare aprendo un confronto con l’ordine degli ingegneri di Ancona, Astea e Dea. «L’obiettivo è favorire progetti di realizzazione di impianti che producano energia pulita e rinnovabile a favore di una molteplicità di utenti, non solo enti pubblici o imprese, ma anche privati cittadini – spiega il sindaco Simone Pugnaloni -. Ad esempio sfruttando un impianto fotovoltaico realizzato su una scuola si potrebbe produrre energia a favore di un intero quartiere, con un consumo energetico condiviso su larga scala permettendo anche una riduzione della spesa». La mozione del M5s approvata anche dalla maggioranza spinge anche a valorizzare il concetto di autoconsumo energetico, che riguarda singoli privati cittadini che, ad esempio in un condominio, possono condividere energia di un impianto comune, senza più avere un punto energia personale ma un conto condominiale.