Centro Pagina - cronaca e attualità

Macerata

Macerata, vendeva alcolici ai minorenni. Nei guai il titolare di un bar

Controlli da parte della Polizia in un'attività vicino ai giardini Diaz. Il barista ora rischia la denuncia. I ragazzi sono stati identificati e affidati ai genitori

MACERATA – Sorpreso a vendere alcolici a un gruppo di minorenni, nei guai il titolare di un bar a Macerata. Il controllo è scattato ieri sera nell’ambito delle operazioni messe in atto dalla rete interforze che mette insieme Polizia, Carabinieri, Guardia di Finanza e Polizia locale per il rispetto dell’ordinanza emanata dal sindaco Sandro Parcaroli, in accordo con il questore e il prefetto, per regolamentare la “movida” del giovedì sera.

Gli agenti della Polizia, in particolare, sono intervenuti nei pressi dei giardini Diaz dove all’interno di un locale venivano vendute bevande alcoliche a dei minorenni. Per questo il titolare ora rischia la denuncia e i ragazzi, prima identificati, e poi riconsegnati ai genitori. A chiedere una maggiore stretta proprio sulla vendita di alcol ai minori era stata l’amministrazione che nell’ordinanza aveva previsto maggiori controlli fin all’interno dei locali.

«Voglio ringraziare il prefetto, il questore, il comandante dei carabinieri e della Finanza e la polizia locale per il lavoro costante che è stato fatto anche questa settimana – commenta l’assessore Paolo Renna – e non ci sono state telefonate di lamentela o segnalazioni dopo la serata. Anche i commercianti hanno fatto un grande lavoro nelle loro attività, perché deve passare chiaro il messaggio che non saranno tollerati comportamenti di chi vende alcolici ai minori, così come di chi pensa di compiere atti vandalici e farla franca. Ci si può divertire anche usando la testa».

© riproduzione riservata

Exit mobile version