Centro Pagina - cronaca e attualità

Macerata

Urne aperte nel Maceratese, si vota in sette Comuni per eleggere sindaci e consiglieri

Si potrà votare fino alle 23 di oggi e domani (4 ottobre), dalle 7 alle 15. Non è previsto il ballottaggio. Ecco tutti i candidati in corsa

MACERATA – Urne aperte oggi, dalle 7 alle 23, nella prima delle due giornate delle elezioni amministrative. Tra i 28 Comuni marchigiani chiamati al rinnovo di sindaci e consigli comunali, sette sono nel Maceratese: Porto Recanati (11.495 abitanti), Bolognola (161), Castelraimondo (4.741), Esanatoglia (2.147), Morrovalle (10.287), Muccia (929) e San Severino Marche (13.018).

Si potrà votare nella giornata di oggi, dalle 7 alle 23 appunto, e domani (4 ottobre) dalle 7 alle 15. Nei sette comuni al voto in provincia di Macerata, l’affluenza alle 19 è del 34,77%. Essendo tutti Comuni al di sotto dei 15mila abitanti non è previsto il turno di ballottaggio. Hanno diritto di voto i cittadini italiani iscritti nelle liste elettorali che hanno compiuto 18 anni entro il 3 ottobre 2021. L’elettore deve presentarsi al seggio con un documento di identità valido e la tessera elettorale. Chi non ha la tessera o l’ha smarrita può richiederla all’ufficio elettorale del comune di residenza.

COME SI VOTA

Si vota con una sola scheda per eleggere sia il sindaco che i consiglieri comunali. Sulla scheda è già stampato il nome del candidato sindaco, con accanto il contrassegno dell’unica lista che lo appoggia. Il voto si esprime tracciando un segno sul contrassegno della lista o sul nominativo del candidato sindaco. Non è possibile votare per un candidato alla carica di sindaco diverso da quello collegato alla lista. I voti conseguiti dal candidato alla carica di sindaco sono attribuiti alla lista ad esso collegata. Per i comuni inferiori ai 5.000 abitanti si può esprimere la preferenza per un candidato al consiglio comunale, scrivendo il cognome nella apposita riga affiancata al simbolo della lista. Per i comuni tra 5.000 e 15.000 abitanti, si possono esprimere una o due preferenze per i candidati al Consiglio. Nel caso siano due, esse devono riguardare candidati di sesso diverso della stessa lista, pena l’annullamento della seconda preferenza. Viene eletto sindaco il candidato che ottiene il maggior numero di voti.

I COMUNI AL VOTO

A Bolognola il sindaco uscente Cristina Gentili, sostenuta dalla lista “Noi con Bolognola” dovrà confrontarsi con Mauro Angelo Blanchi che si presenta con la lista “Siamo Bolognola”. A Castelraimondo, invece, l’imprenditore Patrizio Leonelli con la lista “Castelraimondo il futuro” dovrà confrontarsi con Costantino Mariani che guida la lista “Castelraimondo insieme”. A Esanatoglia sarà sfida a tre tra il sindaco uscente Luigi Nazzareno Bartocci con la lista “Santa Anatolia”, l’ingegner Nello Tizzoni con la lista “Esanatoglia bene Comune” e Andrea Cipolletta con la lista “Esanatoglia domani”.

Sarà confronto a tre anche a Morrovalle tra il vicesindaco uscente Andrea Staffolani che si presenta con la lista “ViviAmo Morrovalle”, Paolo Manciola con la lista “Cura e partecipazione” e Tonino Quattrini con la lista ‘Ecologisti Confederati più eco-partito valore umano”. A Muccia il sindaco uscente Mario Baroni si presenta con la civica “La Torre” e dovrà confrontarsi con Giuseppe Abruzzo che si presenta con la lista “Muccia verso il futuro”.

Più nutrita la schiera dei candidati a Porto Recanati dove il confronto sarà tra quattro candidati e altrettante liste, con una carica di 64 persone in lizza per un posto in consiglio comunale. La lista “Progetto Comune” ha candidato a sindaco Andrea Michelini, “Porto Recanati 21-26” ha schierato l’avvocato Alessandro Rovazzani, ha puntato sul vicesindaco uscente Rosalba Ubaldi, invece, la lista “Centro destra unito Porto Recanati”, mentre l’ex senatore Salvatore Piscitelli sarà in campo con i “Civici per Porto Recanati”.

Chiude il cerchio dei Comuni al voto San Severino, dove la sfida sarà a tre: in campo Francesco Borioni, capolista di “San Severino Futura”, il sindaco uscente Rosa Piermattei, capolista di “San Severino Cambia” e Tarcisio Antognozzi, capolista di “Insieme per San Severino”.