Centro Pagina - cronaca e attualità

Macerata

Università di Camerino, oltre 450 studenti alla scoperta dei corsi

Collegati da tutta Italia, i ragazzi hanno potuto conoscere l'offerta formativa dell'ateneo. Il rettore Pettinari: «Unicam è viva e vivace»

CAMERINO – «Il nostro ateneo non si è mai fermato, né con il sisma né con la pandemia, garantendo alle studentesse e agli studenti tutti i servizi, le attività didattiche e la possibilità di conseguire il titolo di studio nei tempi previsti. Unicam è viva e vivace, ragazzi fate la vostra scelta». E’ il benvenuto che il rettore Claudio Pettinari ha voluto riservare agli oltre 450 studenti che hanno partecipato alla giornata di orientamento che l’Università di Camerino ha organizzato in via telematica.

Tantissimi gli studenti collegati da tutta Italia (Veneto, Toscana, Trentino Alto Adige, Emilia Romagna, Abruzzo, Piemonte, Sicilia, Lombardia) che sono stati accolti oltre che dal rettore, anche da Valeria Polzonetti, delegata
all’Orientamento, Samuele Grasselli in rappresentanza degli studenti Unicam e Mariano Carcatella del Cus Camerino. «Sperando di poterci vedere di nuovo in presenza con le future matricole ed aprire loro davvero le porte dell’Università di Camerino – ha sottolineato la professoressa Polzonetti – questa iniziativa rappresenta comunque un importante momento di contatto in cui le ragazze e i ragazzi che interverranno avranno l’opportunità di avere tutte le informazioni per iniziare a costruire il proprio futuro».

Unicam, prima giornata dell’Orientamento on line

Con l’occasione il rettore ha presentato anche il nuovo corso di laurea in Informatica per la comunicazione digitale. «Unicam si è messa a disposizione di questo territorio da sempre – ha aggiunto Pettinari – e vogliamo continuare a dare il nostro contributo, a formare donne e uomini che daranno risposte nel futuro e lo facciamo con lo spirito di chi si mette in gioco e non ha mai completato il percorso. Non siamo arrivati con i corsi di laurea che abbiamo, ne aggiungiamo di altri e modifichiamo quelli che abbiamo, perché la formazione deve essere adeguata al periodo che stiamo vivendo. Ho notato la necessità in molti ragazzi di essere informati su quei temi che l’Europa sta facendo propri: dalla sostenibilità, all’intelligenza artificiale, alla comunicazione».

I prossimi appuntamenti con le giornate dell’Orientamento sono in programma sabato 20 febbraio, venerdì 26 marzo e giovedì 29 aprile.