Centro Pagina - cronaca e attualità

Macerata

Tragedia al lago, a Fiuminata l’ultimo saluto a Davide Baiocco

Fissato il funerale del giovane 22enne trovato senza vita, domenica (28 giugno), nelle acque del lago di Castreccioni di Cingoli. Le esequie si svolgeranno nei giardini pubblici della frazione Castello

FIUMINATA – Una comunità sotto choc quella di Fiuminata per la scomparsa del 22enne Davide Baiocco il cui corpo è stato rinvenuto ieri nelle acque del lago di Castreccioni di Cingoli. Per lui e per i suoi tre amici doveva essere un fine settimana di divertimento e il gruppo aveva deciso di trascorrete dei giorni sulle sponde del bacino artificiale più grande delle Marche unito dalla passione della pesca ma purtroppo le cose sono andate diversamente. Forse un malore e Davide, dopo il tuffo nel lago, non è più tornato. Una giovane vita spezzata a soli 22 anni e un dolore atroce da sopportare per papà Roberto, mamma Rita e per la sorella Martina.

Domani pomeriggio, alle ore 17, si terrà il funerale del 22enne di Fiuminata; le esequie si svolgeranno nei giardini pubblici della frazione Castello per dare modo al maggior numero possibile di persone di poter dire addio a Baiocco nel rispetto delle norme anticontagio.

Una comunità in lutto quella di Fiuminata; il sindaco Vincenzo Felicioli ha deciso di proclamare per domani, dalle 17 alle 20, il lutto cittadino. «L’intera comunità è rimasta scossa dalla scomparsa del nostro caro concittadino e partecipiamo al dolore dei familiari della vittima – le parole dell’Amministrazione comunale -. Quindi in concomitanza con la celebrazione del funerale di Davide, in segno di cordoglio per la sua prematura e tragica scomparsa, è stato deciso di proclamare il lutto cittadino».

Un momento delle ricerche di ieri

Il corpo privo di vita del giovane di Fiuminata è stato rinvenuto ieri pomeriggio (28 giugno), qualche minuto prima delle 16, a circa tre metri dal bar Arcobaleno Beach. Baiocco, che aveva frequentato l’istituto Pocognoni di Camerino e che lavorava da qualche mese alla Cartiera Fedrigoni, era in compagnia di altri tre amici e aveva deciso di passare un fine settimana di pesca al lago. Sabato 27, intorno alle 18, Baiocco si sarebbe allontanato dagli amici con l’intenzione di fare un bagno e aveva lasciato i propri vestiti sotto a un albero. Il giovane però non è mai rientrato e i suoi tre compagni – convinti che potesse fare rientro da un momento all’altro – hanno lanciato l’allarme solo l’indomani mattina, alle 5:30 circa.

Sono subito scattate le ricerche e sul posto sono arrivati i vigili del fuoco di Macerata, Apiro e Cingoli, i carabinieri di Macerata e Cingoli, i sommozzatori da Ancona, i volontari della Protezione civile cingolana e un elicottero del 115. I soccorritori hanno setacciato il lago e le zone limitrofe in lungo e in largo fino alle 16 quando il corpo del giovane, probabilmente a causa della corrente, è stato rinvenuto a tre metri dal chiosco.

Baiocco potrebbe aver accusato un malore mentre si trovava in acqua e non è più riuscito a uscire dal lago; il medico legale intervenuto sul posto ieri pomeriggio ha dichiarato la morte per annegamento.

Tanti i messaggi di cordoglio arrivati dopo la notizia della tragedia. «Il sorriso, la gentilezza e la trasparenza del tuo sguardo rimarranno nei nostri ricordi, per sempre!!! Riposa serenamente Davide» si legge in uno dei tanti messaggi lasciati sui social per il 22enne di Fiuminata.

I sommozzatori all’interno del lago