Centro Pagina - cronaca e attualità

Macerata

Tolentino, il parco della Rinascita diventa “magico” grazie al lavoro dei cittadini

Il 9 maggio sarà inaugurato il percorso educativo per bambini, famiglie e scuole. «Il parco della Rinascita è il primo realizzato grazie al contributo dei cittadini residenti, che tuttora si impegnano nella manutenzione»

TOLENTINO – «Tutti si chiedono cos’è la magia. Per noi è stato vedere persone con vite diverse, storie diverse e professioni diverse unite in un unico scopo: veder sorridere i bambini e i loro genitori». Questo lo spirito che ha animato diversi cittadini e residenti che si sono messi in gioco in prima persona per creare folletti, fate e pietre colorate che potessero rendere davvero magico il parco della Rinascita di Tolentino.

Una delle volontarie al lavoro per creare un pezzo delle installazioni

Così domenica (9 maggio), alle 16, proprio nel parco di via Portanova sarà inaugurata l’installazione permanente “Il parco magico”, un percorso educativo per bambini, famiglie e scuole, dove si potranno vedere case di piccoli folletti e di splendide fate, pietre stregate immerse nell’atmosfera silenziosa dell’aria di collina.

«Il parco della Rinascita è il primo parco in città di Tolentino realizzato grazie al contributo dei cittadini residenti, che tuttora si impegnano operativamente nella manutenzione – racconta Chiara Ramo, presidente del Comitato di quartiere “Vittorio Veneto e Trento e Trieste” -. Purtroppo hanno un grande difetto, non sanno stare fermi. Quindi questa volta hanno pensato bene di alzare l’asticella e di rendere il parco davvero “magico”».

E nel parco ognuno ha fatto la sua parte. Sulle casette realizzate dal capomastro di quartiere, insegnanti dell’asilo nido hanno scritto un racconto che potrà essere letto insieme da genitori e bambini; professoresse d’arte e decoratrici hanno rifinito l’estetica dell’installazione, esperti in comunicazione hanno coinvolto l’estro creativo dei residenti creando un percorso divertente e interattivo. E non potevano mancare esperti di giardinaggio e movimento terra che hanno realizzato l’infrastruttura.