Centro Pagina - cronaca e attualità

Macerata

Tolentino, addio ad Aldo Passarini. Fondò la Compagnia della Rancia

Fu insegnante e anche assessore alla Cultura. Il ricordo del sindaco: «La nostra città perde un’altra persona speciale. Un amministratore illuminato»

TOLENTINO – Musicista, compositore e, soprattutto, tra i fondatori della Compagnia della Rancia, Tolentino piange Aldo Passarini. Ancora un lutto ha colpito la città che oggi si stringe attorno alla famiglia del 71enne morto in queste ore a seguito di una grave malattia. Lascia la moglie Ada e la figlia Leslie.

Insegnante di musica, Passarini fu anche assessore alla cultura, ma in tanti lo ricordano per aver contribuito a fondare la Compagnia della Rancia con la quale ha collaborato in tutti questi anni e, soprattutto, del Centro Teatrale Sangallo, la scuola di recitazione diretta da Saverio Marconi che ha formato tantissime persone e dove ha insegnato. A lui si devono tantissimi spettacoli e le musiche originali che hanno accompagnato numerosi eventi e rappresentazioni teatrali. Il suo ultimo lavoro “La testa del chiodo” di Virgilio Savona è stato portato in scena con spettacoli riservati alle scuole in questo ultimo periodo.

«La nostra città – sottolinea il sindaco Giuseppe Pezzanesi – perde un’altra persona speciale. Aldo Passarini ha contribuito in maniera determinate alla crescita della “cultura del teatro” e della cultura in genere. Artista di grande talento ha saputo formare come insegnante tantissimi giovani, facendoli innamorare del canto e del musical. È stato un amministratore illuminato e, grazie a lui, sono stati avviati tanti eventi che di fatto hanno segnato la crescita culturale di intere generazioni. In campo politico non mancava mai di difendere la dignità di ogni persona e non faceva mai mancare i suoi consigli e o suoi punti di vista. Sapeva porsi in maniera costruttiva, affermando le sue idee. Era un uomo sempre disponibile con gli altri e spesso si è messo a disposizione di scuole e associazioni per importanti progetti culturali e musicali. Ricorderemo sempre la sua umanità, il suo amore per la musica e il teatro e il suo sorriso».

L’ultimo saluto a Passarini si terrà domani (25 aprile), alle 17.30, nella sala del commiato Terracoeli.