Centro Pagina - cronaca e attualità

Macerata

Sport all’aria aperta a Montelupone: inaugurata la palestra al parco Eleuteri

Yuri Chechi e Valentina Vezzali hanno inaugurato la struttura finanziata nell'ambito del progetto "Sport nei parchi". Il sindaco: «Spero che l'inaugurazione possa essere un momento di gioia e di festa per tutta la comunità»

MONTELUPONE – «Quando si tratta di sport, per quel poco che posso, cerco sempre di essere presente e far capire quanto sia importante. Viviamo in un mondo in cui, soprattutto negli ultimi due anni, abbiamo capito quanto la pratica sportiva sia utile e necessaria, soprattutto all’aria aperta. E questo progetto mette al centro l’attività sportiva per le persone e lo fa nella maniera migliore possibile, cioè in modo accessibile e gratuito». Non poteva essere che un campione come Yuri Chechi a inaugurare questa mattina (28 marzo) la nuova a palestra a cielo aperto realizzata al parco Eleuteri di Montelupone.

Un progetto da 25mila euro, realizzato grazie al finanziamento ottenuto dal Comune nell’ambito del progetto “Sport nei parchi”, ideato da Sport e Salute in collaborazione con Anci. A tenere a battesimo la nuova area anche il sottosegretario allo sport, Valentina Vezzali, il presidente e amministratore delegato di Sport e Salute, Vito Cozzoli e diverse associazioni sportive del territorio. «Stiamo vivendo un momento difficile, per questo avevo qualche perplessità su questa inaugurazione visto il clima che stiamo attraversando – ha spiegato il sindaco Rolando Pecora -, ma ho pensato che fare festa per l’insediamento di una struttura sportiva per i giovani, per l’attività all’aria aperta, potesse servire per dare un po’ di gioia in questa fase di tristezza e preoccupazione che ci sta investendo tutti. Quindi spero possa essere un momento di gioia e di festa per tutta la comunità».

Il sindaco Rolando Pecora, Yuri Chechi, Valentina Vezzali e Vito Cozzoli hanno inaugurato le strutture sportive

«Il progetto “Sport nei parchi” si è rivelato vincente – ha aggiunto il sottosegretario Vezzali -. Nato da un protocollo tra Sport e Salute, il mio braccio operativo, e Anci, ha visto l’adesione di moltissimi Comuni. Questo di Montelupone è il primo di una serie di progetti che, a breve, realizzeremo. Il progetto è complementare ad altre misure che stiamo mettendo in atto, tra le quali il Pnrr e il bando “Sport e Periferie”. Lo sport è una delle agenzie educative più importanti del nostro Paese, assieme alla scuola e alla famiglia, per cui ritengo fondamentale che lo sport e la scuola possano camminare insieme ed è fondamentale la norma contenuta nella Legge di bilancio che prevede l’inserimento della figura specialista nella scuola primaria, perché è importante riuscire a far comprendere che lo sport debba cominciare nella scuola primaria e debba far crescere i nostri ragazzi nella consapevolezza che ci sono delle regole e che vanno rispettate».

«Iniziamo dalle Marche, da Montelupone, per promuovere lo sport per tutti e di tutti, affermando il diritto allo sport – ha concluso Cozzoli -. “Sport nei parchi” nasce con queste finalità e Sport e Salute è la società dello Stato per la promozione dello sport e dei corretti stili di vita, perché durante la pandemia è emersa una domanda forte di sport, soprattutto outdoor. Per questo Sport e Salute ha pensato di veicolare un progetto in giro per l’Italia, siamo partiti dal campo numero due del Foro Italico, dove l’anno scorso Sonego è arrivato ai quarti di finale, ha funzionato, con 200 presenze al giorno, per cui abbiamo deciso di estenderlo in giro per l’Italia. Abbiamo fatto un bando con l’Anci a cui hanno partecipato 1.681 Comuni e, dalle Marche si parte per questo progetto che coprirà 480 Comuni».