Centro Pagina - cronaca e attualità

Macerata

Macerata, il sovrintendente Messi confermato allo Sferisterio fino a settembre

Fumata bianca dopo l'ultimo consiglio di amministrazione: contratto prorogato per nove mesi. «Scelta che garantisce continuità all’attività dell’Associazione»

MACERATA – Una proroga di nove mesi per il sovrintendente Luciano Messi. Dopo alcune settimane di silenzi, di riunioni da parte del consiglio di amministrazione dello Sferisterio, ieri è arrivata la tanto attesa “fumata bianca”. Il sovrintendente, infatti, il cui contratto è in scadenza a dicembre, ha accettato la proroga per un altro anno, ma poi si procederà alla scelta del suo successore con un bando pubblico.

«Il Cda dell’Associazione Arena Sferisterio ha deliberato all’unanimità, nelle more dell’avvio di una procedura di evidenza pubblica ai fini dell’individuazione del Sovrintendente per il prossimo triennio, di prorogare l’incarico a Luciano Messi fino alla conclusione della stagione 2022. – si legge in una nota dell’Associazione -. Tale decisione garantisce continuità all’attività dell’Associazione ed è stata assunta in considerazione della professionalità e dei risultati ottenuti. Il Cda ringrazia Luciano Messi per la disponibilità ad accettare la proposta e a proseguire il lavoro in questo momento di particolare impegno».

Si chiude così uno dei tasselli che erano rimasti aperti sulla questione Sferisterio, dopo l’addio della direttrice artistica Barbara Minghetti e del direttore musicale Francesco Lanzillotta, che hanno portato il cda ad aprire un bando pubblico per la scelta del nuovo direttore artistico la cui scadenza è prevista per il 6 dicembre. Il contratto di Messi, invece, sarebbe scaduto a dicembre e, per questo, si sono susseguiti una serie di incontri che ieri, finalmente, hanno portato alla quadratura del cerchio. Ora il sovrintendente aspetterà di sapere chi sarà il nuovo direttore artistico, per poi iniziare a pensare alla programmazione della prossima stagione e non solo, visto che il 31 gennaio scadono i termini per presentare al Ministero la programmazione 2022-2024 per accedere ai finanziamenti del Fondo unico per lo spettacolo.