Centro Pagina - cronaca e attualità

Macerata

La Società Italiana di Filosofia premia una tesi di dottorato UniMc

“Animalità del soggetto, soggettività animale. Il contributo della fenomenologia di Edmund Husserl a un’etica per l’ambiente”, il titolo della ricerca di Valentina Carella, dottoressa di ricerca all'Università d Macerata, nominata migliore monografia

La sede del Rettorato dell'Università di Macerata

MACERATA- “Animalità del soggetto, soggettività animale. Il contributo della fenomenologia di Edmund Husserl a un’etica per l’ambiente”. Questo il titolo della tesi di dottorato Unimc di Valentina Carella premiata dalla Società Italiana di Filosofia Morale come migliore monografia. Un altro successo per l’Unimc e i suoi studenti.

Valentina Carella

Valentina Carella è stata anche allieva della Scuola di Studi Superiori Giacomo Leopardi. «Proprio grazie alla Scuola Leopardi – racconta – nel mio terzo anno di studi è avvenuto l’incontro con l’etica applicata. Tra il 2011 e il 2012, infatti, ho partecipato al programma internazionale in Etica applicata promosso in collaborazione con l’Università Cattolica di Lovanio in Belgio e l’Università Radboud di Nijmegen nei Paesi Bassi. Quella è stata l’occasione in cui ho approcciato un ambito di ricerca per me nuovo, che da subito mi ha affascinata: l’etica ambientale».