Centro Pagina - cronaca e attualità

Macerata

Serravalle, le auto d’epoca nelle aree del sisma. Allo Sferisterio la serata a favore della Croce Rossa

Partita la 13esima edizione di "Sibillini e dintorni" organizzata dalla Scuderia Marche: 45 gli equipaggi arrivati da tutta Italia

La manifestazione di auto d'epoca è partita da Serravalle del Chienti

SERRAVALLE DEL CHIENTI – La lunga carovana di Sibillini e dintorni, la manifestazione di auto d’epoca organizzata dalla Scuderia, è partita per il suo tour di quattro giorni alla scoperta del Maceratese, da uno dei paesi simboli del terremoto del 1997: Serravalle del Chienti. Qui, questa mattina (26 agosto) i 45 equipaggi arrivati da tutta Italia sono stati accolti dal vicesindaco Gabriele Santamarianova e hanno ammirato il museo paleontologico e la Botte dei Varano.

Il borgo dell’entroterra maceratese è esempio di buona ricostruzione – racconta ancora il vicesindaco – ciò che ha consentito una buona tenuta all’urto del terremoto più recente, quello del 2016. «Il primo a chiamarmi quella notte del 1997 fu Massimo Serra (organizzatore della manifestazione, ndr) – conclude Santamarianova – per mettere a disposizione della cittadinanza in difficoltà le strutture del Villaggio Lions della solidarietà nella frazione di Corgneto».

All’arrivo al Villaggio – di proprietà della Fondazione Lions per la solidarietà del Distretto 108A – sono stati accolti da una delle famiglie di sfollati che ancora vivono lì e dai soci del Lions Club Macerata Host Umberto Patassini e Mariano Marzola che, insieme a Massimo Serra, sono stati i promotori e continuano a sostenere l’operatività della struttura di Corgneto.

I partecipanti al raduno di auto d’epoca

Domani mattina (27 agosto) la carovana proseguirà per San Severino per arrivare, alle 10 in piazza del Popolo, ma è in serata che le auto cercheranno di sfidare il maltempo con la tradizionale rievocazione del “Circuito della Vittoria” che si terrà a Macerata. Si parte alle 21.30 da corso Cavour, da lì le auto d’epoca percorreranno le vie del centro – piazza Annessione, via Garibaldi, via Lauri, via Crescimbeni, piazza Vittorio Veneto, corso della Repubblica – fino ad arrivare in piazza della Libertà, dove rimarranno fino a tarda sera per essere ammirate da vicino.

La giuria presieduta da Rosaria Del Balzo Ruiti, presidentessa del comitato locale della Croce Rossa Italiana, assegnerà il premio “La più bella sei tu” al miglior abbinamento auto d’epoca/abbigliamento dell’equipaggio. Dopo un’altra tappa sabato mattina a San Firmano e Montelupone, dalle 16.45 una selezione di auto rimarrà in esposizione in piazza Mazzini, a Macerata.

In serata, alle 21, grazie al sostegno del Comune di Macerata e alla collaborazione della CRI, allo Sferisterio andrà in scena “Il viaggio di CantautorA piccolinA”, un viaggio immaginario che tocca le città più importanti del cantautorato italiano: da Torino a Catania, maestri cantori-autori sono raccontati attraverso le loro canzoni dalla “Piccola Cantautrice” Sally Moriconi. Con lei una band formata dal piano di Mauro Gubbiotti, il basso di David Pradella, la chitarra di Davide Di Luca, la batteria di Fabio Ciucciarelli. Alla sezione fiati, parte integrante del tessuto attoriale, ci sono il sax di Leonardo Rosselli, la tromba di Giulio Spinozzi e il trombone di Andrea Angeloni. A cadenzare le tappe del viaggio sono le voci di Elisa Buontempo, Gianluca Ercoli e Matteo Canesin. 

L’intero ricavato della serata sarà devoluto alla Croce Rossa di Macerata.

Exit mobile version