Centro Pagina - cronaca e attualità

Macerata

A San Severino è tempo di RisorgiMarche: arriva la musica di Dargen D’Amico

Sui prati della Roccaccia di San Lorenzo, tra San Severino Marche e Treia, arriva la musica dell'autore della hit sanremese “Dove si balla”. Ecco tutte le info

Dargen D'Amico (foto Ufficio stampa Comune di San Severino Marche)

SAN SEVERINO – Tutto pronto per un altro degli eventi clou del cartellone estivo “Summer Time”, promosso dall’amministrazione comunale settempedana in collaborazione con altri enti, istituzioni e associazioni che operano nel territorio.

Domani (lunedì 1 agosto) sui prati della Roccaccia di San Lorenzo, tra San Severino Marche e Treia, arriva la musica di Dargen D’Amico, autore della hit sanremese “Dove si balla”. Un live che segna il ritorno di RisorgiMarche, festival diffuso nel territorio interessato dalle scosse sismiche del 2016 pensato quale occasione di incontro e di confronto tra tante persone provenienti da tutta Italia ma anche come opportunità di rilancio turistico e come occasione unica per tenere accesi i riflettori su zone a rischio di oblio da parte dei media e dell’opinione pubblica.

Dargen D’Amico è l’ultimo di una serie di appuntamenti dal vivo legati alla rassegna che, grazie alla direzione di RisorgiMarche, hanno portato nelle meravigliose colline settempedane anche Samuele Bersani, Simone Cristicchi, Jovanotti, Stefano Bollani e Lucio Corsi. Il tutto grazie alla collaborazione con il Comune di San Severino Marche.

Il protagonista di questo nuovo pomeriggio in musica, le note risuoneranno a partire dalle ore 16, sarà accompagnato dai musicisti Edwyn Roberts, Gianluigi Fazio e dal polistrumentista Diego Maggi.

La macchina organizzativa da giorni è al lavoro affiancata dagli uffici comunali che hanno predisposto un piano di gestione per ogni eventuale emergenza, organizzato aree parcheggi e percorsi per ambulanze e mezzi di pronto intervento in caso di necessità insieme a zone per i rifiuti e un servizio antincendio che vedrà impegnati, in particolare, i volontari del gruppo comunale di Protezione Civile.

Grande lavoro per far arrivare nell’area food, che è stata predisposta per l’occasione, anche alcuni produttori locali: ci saranno la cantina Fattoria Dante Duri, l’apicultura Turchetti, la fattoria Vigneti e il birrificio Malaripe.

Da San Severino Marche si arriva alla Roccaccia dopo aver raggiunto la località di Colmone. In prossimità dell’agriturismo La Collina dei Ciliegi è stato predisposto un grande parcheggio. Il percorso, non impegnativo,  è inizialmente una carrareccia per il primo chilometro e di seguito lungo una panoramica strada asfaltata per circa 1,8 chilometri, fino a giungere ad un bivio dove si incrocia il cammino proveniente da Treia. Si prosegue svoltando a sinistra, lungo una sterrata per l’ultimo chilometro, fino all’area concerto. La distanza complessiva è di circa 3,8 chilometri e prevede un tempo medio di percorrenza di circa un’ora e mezzo. Si ricorda che non ci sono fonti d’acqua lungo il percorso e che lo stesso non è adatto all’uso di passeggini per via di alcuni tratti di strada sterrata.