Centro Pagina - cronaca e attualità

Macerata

San Severino piange don Luigi Angeloni, il parroco più anziano dell’Arcidiocesi

Aveva 98 anni e si è spento all'ospedale di Civitanova a causa del Covid-19. Il sindaco Piermattei: «Grave lutto per la comunità»

Don Luigi Angeloni

SAN SEVERINO – Si è spento all’ospedale di Civitanova Marche a causa del Covid-10 don Luigi Angeloni, 98 anni, parroco della frazione di Parolito a San Severino Marche e sacerdote più anziano di tutta l’Arcidiocesi di San Severino e Camerino.

Don Luigi, che viveva nel rione Mazzini di San Severino, dove era stato accudito fino a pochi giorni prima del trasferimento in ospedale vista la sua impossibilità a muoversi, si è aggravato nelle scorse ore e, date le sue condizioni già precarie, è deceduto nel nosocomio della città rivierasca.

La notizia del decesso del parroco di San Severino, la terza vittima settempedana a causa del Coronavirus, ha gettato nello sconforto l’interna comunità. «Partecipiamo a questo grave lutto che è tornato a colpire la nostra comunità; esprimo vicinanza alla famiglia e alla comunità religiosa della nostra città» le parole del primo cittadino Rosa Piermattei.

Tantissimi i messaggi di cordoglio dei fedeli che conoscevano don Luigi. «Una grande persona, un grande parroco» ricorda qualcuno. «Don Luigi era una persona speciale» commenta qualcun altro.