Centro Pagina - cronaca e attualità

Macerata

San Severino, nuovi laboratori all’istituto Divini. «Questa è la vittoria della tenacia e del coraggio»

La Provincia ha inaugurato gli spazi per la meccanica e la chimica. Prossimo passo: l'apertura della palestra e dell'aula magna

SAN SEVERINO – Una altro passo verso il ritorno alla normalità dopo il sisma del 2016: da lunedì 1 marzo, infatti, gli studenti dell’Itts “Divini” potranno far crescere le loro competenze nei nuovi laboratori di meccanica e informatica. Otto nuovi spazi tra laboratori e aule appaltati e realizzati dalla Provincia, inaugurati questa mattina 27 febbraio con una cerimonia semplice a cui hanno partecipato il governatore Francesco Acquaroli, il presidente della Provincia Antonio Pettinari, il sindaco Rosa Piermattei e il dirigente Sandro Luciani.

«E’ una grande soddisfazione, la vittoria della tenacia e del coraggio – ha detto il presidente Pettinari tagliando il nastro -. Questa realizzazione è stata pensata, progettata, finanziata e appaltata prima del sisma, quindi, non rientra nella ricostruzione post terremoto. Avevamo iniziato i lavori, demolendo i vecchi laboratori per rifare i nuovi ed è arrivato il sisma che ha reso pericoloso lavorare nel cantiere vicino alla scuola. Dovevamo aspettare il nuovo progetto di ricostruzione della scuola da parte della struttura commissariale per rendere i nostri laboratori coerenti al corpo principale, per cui, per due anni e mezzo siamo dovuti rimanere fermi. Nel 2019 siamo ripartiti, decidendo di realizzare anche la seconda parte con i lavori che stanno interessando l’aula magna e la palestra e, tra un mese, anche quest’altra porzione del fabbricato verrà consegnata».

Uno dei laboratori di meccanica

Questo stop e la scelta di portare avanti anche il secondo appalto, hanno fatto lievitare anche i costi arrivati a 2,8 milioni, di cui 1,7 milioni che la Provincia si è aggiudicata partecipando a un bando della Protezione civile regionale, a cui l’Ente ha aggiunto poi risorse proprie. «Oggi inauguriamo questi locali che ci serviranno per i laboratori di meccanica e di chimica, in modo da offrire ai nostri ragazzi spazi maggiori – ha aggiunto il dirigente Luciani -. Si tratta di un primo passo importante, i prossimi saranno l’apertura dell’aula magna e della palestra e speriamo, entro l’anno, anche dell’edificio principale i cui lavori dovrebbero partire».

Il presidente Pettinari e il governatore davanti all’ingresso dei laboratori

Non è voluto mancare il presidente Acquaroli che, con l’occasione, visto il difficile momento che la scuola sta vivendo con la ripresa al 100% della didattica a distanza delle scuole superiori, ha invitato tutti alla massima prudenza. «Le scuole hanno un ruolo fondamentale, soprattutto quelle che danno un’operatività e una manualità – ha detto il governatore -. Inaugurare una struttura come questa, quindi, è una risposta a quello che ci chiedono dal mondo del lavoro. I laboratori possono essere utilizzati anche in questo momento in presenza, ma raccomando a tutti la massima attenzione: i contagi stanno aumentando e le misure di contenimento prese in questi giorni servono per arginare la circolazione del virus. Raccomando la massima attenzione e la massima precazione».