Centro Pagina - cronaca e attualità

Macerata

Rotary Macerata al fianco della Croce Rossa. «Giocattoli in dono alle famiglie in difficoltà»

Il club ha acquistato decine di giochi da regalare ai nuclei familiari assistiti dalla Cri. «C'è bisogno di tornare a una sana normalità»

MACERATA – Riportare un po’ di creatività ai bambini costretti in casa dalla pandemia. Con questo obiettivo il Rotary Macerata si è messo in moto e ha donato decine di giocattoli alla sezione locale della Croce Rossa, che ora saranno distribuiti nelle tante famiglie assistite quotidianamente.

Sono, infatti, 1.428 i nuclei familiari che trovano nella Croce Rossa un aiuto per le tante difficoltà quotidiane, che la pandemia ha moltiplicato. «Si tratta di un service concreto e molto gradito – ha spiegato Rosaria Del Balzo Ruiti, presidente della Croce Rossa -, nato da una chiacchierata con il presidente del Rotary, Stefano Cudini, che mi ha chiesto di cosa avessero bisogno i cittadini in un momento difficile come quello che stiamo vivendo. Gli ho risposto che una necessità, che può sembrare piccola ma in realtà non lo è, è quella dei giocattoli per tanti bambini costretti a casa, sempre davanti a un computer per la didattica a distanza. Mi raccontava una mamma, di una delle tante famiglie che assistiamo, che suo figlio di quattro anni quando vede altri bambini in televisione corre ad abbracciarli. Ecco questo è un piccolo segno che ci fa capire quanto ci sia bisogno di tornare alla nostra sana normalità».

I due presidenti, Rosaria Del Balzo Ruiti e Stefano Cudini, con i giocattoli donati

E, proprio per cercare di restituire un po’ di normalità, ai bambini saranno donate bambole, costruzioni, pennarelli colorati, macchinine e giochi da fare con fratelli e sorelle per ricostruire quel senso di comunità che spesso si perde dietro a un computer. «Uno degli obiettivi del club è quello di fare iniziative utili per il territorio – ha concluso il presidente del Rotary Macerata, Stefano Cudini -. I bambini sono spesso quelli più dimenticati, per cui non abbiamo che potuto accogliere la segnalazione della Croce Rossa. Il club di Macerata opera in maniera costante sul territorio e abbiamo altre iniziative pronte a svilupparsi nei prossimi mesi».