Centro Pagina - cronaca e attualità

Macerata

Ricostruzione post-sisma 2016, il commissario Legnini in visita a Treia

Soddisfazione del sindaco Franco Capponi: «Si è fatto il punto sulla situazione degli immobili pubblici e privati. La ripartenza si può finalmente intravedere»

Il commissario Legnini e il sindaco di Treia, Capponi

TREIA – Prima visita ufficiale del Commissario straordinario per il terremoto del centro Italia, Giovanni Legnini a Treia. Felice il sindaco Franco Capponi: «Dopo le ordinanze di fine anno e da ultimo la 111/2020, l’approvazione della Legge Finanziaria oramai in dirittura d’arrivo, la ricostruzione privata ed anche quella pubblica hanno la cassetta degli attrezzi per funzionare e con un così bravo Commissario potranno finalmente decollare».

«Sulla ricostruzione privata – chiarisce il sindaco di Treia -, i tecnici hanno portato avanti più del 60% dei “Danni Lievi” (113 progetti su 210), addirittura con 66 interventi conclusi, mentre sui “Danni gravi” sono già 50 i progetti approvati o in fase di approvazione sui circa 400 stimati. Una situazione ancor più positiva quella relativa al CAS, dove il numero delle 230 famiglie inizialmente ammesse al contributo nel mese di novembre 2020, sono scese a 82 dopo che, circa 38 famiglie sono state già assegnatarie delle SAE e dei 30 alloggi acquistati dall’ERAP e circa un centinaio sono rientrate negli edifici recuperati dai danni del sisma. L’occasione della visita a Treia del Commissario Legnini è per comunicare l’accettazione ed il passaggio dell’iniziativa di ricostruzione del Santuario del Santissimo Crocifisso dall’Ordinanza 109 alla 105 della ricostruzione degli edifici di culto, dopo che anche gli Enti Ecclesiastici potranno gestire la ricostruzione ai sensi delle ultime modifiche legislative recepite nell’Ordinanza n. 105/2020. Questa operazione garantirà l’avvio immediato delle operazioni di progettazione ed appalto dei lavori essendo la disciplina della ricostruzione dei Beni di Culto molto più rapida del passato».

Il Sindaco ha inoltre presentato al Commissario lo stato di avanzamento della ricostruzione pubblica relativa alla realizzazione dei due nuovi Poli scolastici di Treia e Passo Treia dove le risorse prospettate dall’USR sono ancora inferiori a quelle stimate dai progetti di fattibilità, la riparazione del palazzo Comunale e gli interventi urgenti ancora non entrati in nessuno dei Piani di ricostruzione come il recupero del cimitero, il recupero dell’ex IPSIA e del complesso storico-architettonico di Villa Spada.

Le rassicurazioni del Commissario Legnini sulla possibilità di realizzare questi interventi con le risorse messe a disposizione dalla Legge Finanziaria, oramai in dirittura d’arrivo e la cui approvazione definitiva è prevista per il 30 dicembre da parte del Senato, ma anche con i fondi che saranno destinati alla ricostruzione e al rilancio economico dell’area cratere dal Recovery Plan, hanno fatto tirare un sospiro di sollievo a tutta l’amministrazione, che ha salutato il Commissario al Convento dei Frati Francescani di Treia.

Legnini, a margine dell’incontro, ha esplicitato il suo stato di fiducia e soddisfazione per quanto sinora ottenuto economicamente e dal punto di vista normativo grazie alla collaborazione ed alle sollecitazioni portate avanti in modo sinergico dai Sindaci, dall’ANCI Marche e dalle altre ANCI coinvolte.