Centro Pagina - cronaca e attualità

Macerata

Recanati, rubano soldi in sagrestia e alimentari per la pesca di beneficenza: denunciati

Un 41enne e un 33enne, entrambi del posto, sono stati individuati e segnalati all'autorità giudiziaria per furto aggravato. Numerosi controlli sono stati eseguiti dai carabinieri su tutto il territorio provinciale

RECANATI – Rubano i soldi dalla sagrestia, poi escono e fuggono con una bici e derrate alimentari destinate a una pesca di beneficenza, due recanatesi denunciati. È accaduto nella giornata di ieri quando i militari della locale Stazione hanno denunciato a piede libero per furto aggravato continuato in concorso, due uomini, un 41enne ed un 33enne, entrambi del posto. In base a quanto ricostruito si sarebbero impossessati di una somma di denaro rubata nella sagrestia di una chiesa e poi di una bicicletta e di derrate alimentari che si trovavano in un gazebo allestito per la pesca di beneficenza davanti alla chiesa dei Cappuccini. Il valore complessivo del bottino è di circa 800 euro.

Ma i militari delle Compagnie della provincia sono stati impegnati in numerosi servizi sul territorio che hanno portato alla verifica di 105 obiettivi sensibili, al controllo di 480 persone di cui 85 stranieri, alla contestazione di 45 violazioni al codice della strada, con 4 patenti ritirate, 4 documenti di circolazione ritirati e 4 auto sequestrate. Nello specifico nell’entroterra i carabinieri della Stazione di Fiuminata hanno arrestato un romeno 47enne residente a Pomezia, perché a seguito di un controllo è risultato gravato da un ordine di carcerazione emesso dalla Procura di Padova, deve scontare 8 mesi di carcere per i reati di evasione e minacce. I carabinieri di Civitanova e di Porto Recanati hanno denunciato, in stato di libertà due uomini, un 44enne bresciano residente nel Lodigiano, e un 26enne albanese residente nel Fermano, perché controllati a bordo delle rispettive auto, sono risultati positivi all’accertamento etilometrico. Per entrambi è scattato il ritiro della patente e per il lodigiano anche il sequestro del veicolo ai fini della confisca per il tasso alcolemico elevato. È stato invece segnalato alla prefettura, quale assuntore di sostanze stupefacenti, un 52enne residente in provincia di Cosenza trovato in possesso di un grammo di marijuana.

Nel Tolentinate, i carabinieri delle Stazioni di Caldarola e Belforte del Chienti hanno denunciato per spaccio di sostanze stupefacenti un 19enne tolentinate, avrebbe ceduto circa 10 grammi di hashish. Non solo. Perquisito, sono venuti fuori altri 3 grammi circa di marijuana, prodotti per il confezionamento, un bilancino di precisione e 230 euro in contanti ritenuti provento dell’attività illecita. È stato invece segnalato alla prefettura quale assuntore un 21enne operaio anche lui del posto. Ancora. I carabinieri di Tolentino hanno ritirato la patente a un albanese 54enne residente a Sant’Elpidio a Mare perché alla guida della propria auto di grossa cilindrata aveva sorpassato un autocarro nei pressi di un incrocio. È stata invece sottoposta a sequestro amministrativo l’auto di un 50enne di Macerata, poiché sprovvista della copertura assicurativa.