Centro Pagina - cronaca e attualità

Macerata

Post-sisma, a San Severino 100 milioni per la ricostruzione privata

Il punto del sindaco Rosa Piermattei: «Serviranno per il recupero di 349 edifici. Sono 253, invece, i cantieri già chiusi»

SAN SEVERINO – Oltre 100 milioni di finanziamento per le pratiche di ricostruzione privata che saranno destinati al recupero di 349 edifici, mentre sono 253 i cantieri già chiusi negli ultimi anni. A fare il punto sulla ricostruzione pubblica e privata in città, è stata il sindaco Rosa Piermattei elencando le opere in corso e quelle completate.

«I 100 milioni andranno per il recupero di 349 edifici, di cui 245 interessati da interventi di ricostruzione leggera, altri 58 da ricostruzione pesante e 46 dall’ordinanza 100 emanata dal Commissario straordinario alla Ricostruzione, Giovanni Legnini – ha spiegato il sindaco -. In totale sono 705 le istruttorie presentate all’ufficio Sisma. Di queste, 380 fanno riferimento alla ricostruzione leggera di edifici classificati come B e C con scheda Aedes. Altre 182 sono relative, invece, alla ricostruzione pesante di edifici classificati come E con scheda Aedes. Altre 45 pratiche, invece, riguardano la delocalizzazione di attività produttive».

I cantieri chiusi sono 253, di cui 208 relativi alla ricostruzione privata, altri 3 alla ricostruzione pubblica e 42 agli interventi su proprietà che hanno fatto ricorso al Sisma Bonus.

«Per quanto riguarda i lavori di ricostruzione pubblica sono quasi concluse le opere di adeguamento alla normativa antincendio e la riqualificazione degli ambienti interni del palazzetto dello sport “Albino Ciarapica” – aggiunge il sindaco -. A breve inizieranno le opere di riqualificazione energetica delle facciate esterne. In questi giorni, inoltre, si è provveduto all’affidamento dei lavori di riparazione dei danni e miglioramento sismico del palazzo comunale. L’appalto integrato, per un importo di oltre 1 milione e 600mila euro, vedrà affidati congiuntamente la progettazione e l’esecuzione dei lavori. In fase di verifica il progetto della scuola Luzio, mentre la nuova struttura che dovrebbe ospitare gli uffici strategici del Comune è in fase di progettazione».