Centro Pagina - cronaca e attualità

Macerata

Macerata, encomi agli agenti della polizia locale. «Sono una parte insostituibile del sistema della sicurezza»

Cerimonia in Comune per premiare il lavoro quotidiano degli agenti. Nei primi sei mesi dall'anno in crescita gli incidenti rilevati

La polizia locale di Macerata

MACERATA – «Ringrazio il corpo di polizia locale, l’amministrazione e la cittadinanza per tutto il lavoro che si è stati capaci di materializzare con risultati eccellenti. Non ci risparmiamo in ogni attività di lavoro e la crescita, sia sotto l’aspetto professionale che personale, è evidente e costante. Sono particolarmente orgoglioso di avere operatori di polizia locale unici nelle loro capacità, che si fanno sempre in quattro per la comunità maceratese». Dopo i primi due anni alla guida della polizia locale di Macerata, il comandante Danilo Doria non può che essere orgoglioso dei suoi agenti che questa mattina (2 luglio) sono stati premiati con una serie di encomi e lettere di riconoscimento per il lavoro svolto a servizio della città.

Alla cerimonia, oltre al sindaco Sandro Parcaroli, alla giunta e al presidente del consiglio comunale Francesco Luciani, era presente anche l’assessore regionale alla polizia locale, Filippo Saltamartini, che ha sottolineato come «la polizia locale dimostra, ogni giorno, di essere una parte insostituibile del sistema della sicurezza. Nel lavoro quotidiano è sempre importante mantenere e svolgere il servizio con dignità e onore e comunque sempre al servizio dei cittadini, non al di sopra dei cittadini».

A ricevere gli encomi sono stati l’ispettore Giuseppe Battista, i sovraintendenti capo Adolfo Fratini, Silvio Domizi e Fabrizio Ghergo. Una lettera di riconoscimento è stata consegnata agli agenti Emanuele Di Donato, Walter Vallesi, Riccardo Martiri e Ilde Rommozzi. Durante la cerimonia sono stati anche presentati i nuovi ufficiali della polizia locale: i sostituti commissari Mariapia Marrocchella e Ilaria Ferranti. Nominato anche il nuovo ispettore Walter Vallesi.

Una lettera di riconoscimento è stata consegnata agli agenti Emanuele Di Donato e Walter Vallesi

Emozionato il sindaco Parcaroli, tornato a presenziare a una cerimonia ufficiale, dopo i giorni passati in ospedale. «Gli agenti della polizia locale sono ogni giorno in prima linea per garantire la sicurezza e il benessere della nostra comunità – ha detto -; sempre a contatto con i cittadini sono i primi recettori di esigenze, osservazioni e segnalazioni. In questo anno difficile non si sono mai risparmiati nel mostrare concretamente la propria vicinanza ai maceratesi e, anche per questo, saremo loro eternamente grati».

La cerimonia è stata anche l’occasione per fare il punto sull’attività degli ultimi sei mesi che ai tradizionali servizi su strada, ha visto crescere quelli per il rispetto delle regole imposte dal Covid con 11.769 esercizi commerciali e 49.375 persone controllate. Sono 128, invece, gli incidenti stradali rilevati, in crescita rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, quando ne erano stati registrati 85, mentre 39 veicoli sono stati trovati senza assicurazione (27 nel 2020). In aumento TSO e ASO che nel 2021 sono stati 15 (5 nello stesso periodo del 2020).

Una lettera di riconoscimento è stata consegnata agli agenti Riccardo Martiri e Ilde Rommozzi

Venti i reati di polizia giudiziaria con rispettive informative inviate alla Procura della Repubblica; tra questi due arresti, con conseguente sequestro di droga, effettuati in via Severini, un sequestro penale per furto aggravato (energia elettrica dal Palazzo comunale) e un sequestro di patente falsa. Nel 2021 sono stati effettuati 898 pattugliamenti compresi i notturni mentre per quanto riguarda gli accertamenti edilizi in materia di polizia ambientale/edilizia sono stati 14 i controlli ecologi/ambientali e 166 i verbali per rifiuti urbani (118 fuori dal centro abitato e 48 con microchip).