Macerata

Pallavolo, la Cucine Lube saluta Kovar e accoglie Bottolo

Dopo Lucarelli e Simon la Cucine Lube continua nella campagna di ringiovanimento del roster salutando dopo 11 stagioni Jiri Kovar. Alla corte di Blengini arriva il nazionale Mattia Bottolo

Dopo 11 anni Kovar si separa dalla Cucine Lube

CIVITANOVA – Che si preparasse una stagione di rinnovamento era chiaro e quindi non sorprendono davvero gli addii in serie a giocatori che hanno scritto pagine importanti nella storia della squadra cuciniera. Un posto speciale lo merita Jiri Kovar che saluta il club dopo 11 stagioni e 13 titoli conquistati tra i quali 6 scudetti sui 7 nella bacheca

Il saluto del giocatore a società e tifosi è commovente. «La mia favola con la Lube si chiude – ha detto lo schiacciatore – con la consapevolezza di aver dato tutto per i tifosi marchigiani e la maglia biancorossa – Questo è lo sport, nulla continua all’infinito. Sono contento di aver aiutato il team a vincere uno Scudetto sofferto, ma in fin dei conti questo cambia poco perché il mio percorso sarebbe comunque arrivato al capolinea. Sono stato molto bene alla Lube e credo anche di averlo dimostrato rinunciando nel corso degli anni alle chiamate di altre squadre, voltando le spalle a offerte economiche maggiori pur di non tradire la maglia. Il ricordo più bello? Troppo complesso ridurre questa storia lunga e intensa a un solo fotogramma. Ogni annata mi ha lasciato qualcosa e ogni successo mi ha emozionato. Mi piace guardare indietro e vedere che abbiamo vinto tanto. Ho avuto un buon rapporto con tutti gli allenatori e i compagni. Il bilancio è molto positivo, spero di aver lasciato un buon ricordo! Per me si apre un nuovo capitolo».

Con la partenza anche di Lucarelli, a dar manforte a Marlon Yant nel reparto schiacciatori è stato annunciato un altro giovane come Mattia Bottolo. Serviranno altri due rinforzi.

L’ex Padova ha fatto lo stesso percorso di Fabio Balaso e il contratto lungo, 5 anni, fatto sottoscrivere al talento anche della nostra Nazionale con cui ha vinto l’Europeo, ribadisce la volontà della società di lavorare per aprire un nuovo ciclo. Classe 2000, nativo di Bassano del Grappa (VI) si è formato nel vivaio patavino per poi affermarsi in prima squadra ed evidenziare grandi doti atletiche, un carisma fuori dal comune e una battuta ficcante, prerogativa che, grazie ai 47 servizi vincenti in 24 gare, lo ha portato sul primo gradino del podio di ace realizzati dagli italiani nella SuperLega 2021/22 e al terzo posto complessivo della Regular Season, stranieri compresi.

Il prossimo acquisto dato quasi per certo è il centrale brasiliano Isac Vianc che si è congedato dal suo club, il Sada Cruzeiro. Probabile l’annuncio dell’approdo in biancorosso nelle prossime ore.

Ti potrebbero interessare

Pallavolo, la Megabox ritrova Kosheleva

La campionessa russa ha smesso col volley giocato ma lavorerà in società e contribuirà alla crescita del club del settore giovanile. La marchigiana Alice Torcolacci è il primo nome nuovo del rinnovato roster