Centro Pagina - cronaca e attualità

Macerata

Covid, oltre 900 nuovi positivi nel Maceratese. Contagi raddoppiati a Macerata e Civitanova

Cinque le persone in terapia intensiva, anche questa settimana non ci sono comuni Covid free. Tre le persone decedute. A Macerata aperto un nuovo punto tamponi

L'ospedale di Macerata

MACERATA – Oltre 1.600 positivi a Civitanova, oltre 1.200 a Macerata e nessun comune Covid free. È questo il quadro segnalato ieri (19 gennaio) dal report giornaliero del Servizio sanità della Regione che dimostra come la presa della pandemia sul nostro territorio non accenni a diminuire, anche se oramai, come sottolineano gli esperti, sia in fase di stabilizzazione. I nuovi contagiati ieri, rispetto alle 24 ore precedenti, sono stati 916, cinque le persone ricoverate in terapia intensiva a Civitanova, stabile rispetto alle scorse settimane, 15 quelle ricoverate in semi-intensiva (8 a Macerata e 7 a Civitanova), sei quelle ricoverate all’ospedale di Civitanova nei reparti non intensivi. Quattordici, infine, le persone ricoverate al pronto soccorso (una a Camerino, 9 a Civitanova e 4 a Macerata). Tre le vittime, una 70enne di Civitanova, un 79enne di Recanati e un 87enne di Treia.

Raddoppiano le persone positive registrate nel giro di una settimana sia a Macerata che a Civitanova. Il comune con il maggior numero di contagi si conferma ancora Civitanova con 1.657 positivi (contro gli 890 registrati il 12 gennaio) e 1.801 persone in isolamento, seguito da Macerata con 1.211 positivi (contro i 620 di una settimana prima) e 1.356 persone in isolamento. Nel capoluogo, per cercare di agevolare chi deve uscire dalle quarantene e smaltire un po’ le fine nelle farmacie, è stato aperto un nuovo punto per i tamponi nel quartiere Pace, operativo dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 16 fino alle 20, mentre il sabato dalle 8.30 alle 12.30. Per gli adulti il prezzo del tampone è di 15 euro, per i minori di 7 euro. Tampone gratuito, invece, per gli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado con ricetta elettronica.

Quasi il doppio dei contagiati rispetto a sette giorni prima, anche a Recanati dove ieri i positivi erano 624 e 689 le persone in isolamento, 487 a Potenza Picena e 534 persone in isolamento e 386 a Porto Recanati con altre 455 persone in isolamento. Oltre 600 i positivi anche a Tolentino (604 quelli registrati ieri) e 665 le persone in isolamento, crescono i contagi anche a Morrovalle dove sono stati registrati 379 positivi e 426 persone in isolamento. A risentirne anche i dipendenti degli uffici comunali. All’ufficio anagrafe, infatti, sono stati registrati tre casi positivi «su quattro dipendenti – spiegano dal Comune di Morrovalle -. I soggetti sono attualmente in isolamento, seguendo i protocolli previsti dalla legge. A seguito di ciò, nei prossimi giorni gli uffici resteranno comunque regolarmente aperti al pubblico, ma con possibili ritardi e disagi dovuti al fatto che tutto il lavoro graverà sulle spalle di un solo dipendente. Ci scusiamo fin d’ora per le problematiche che emergeranno, ma chiediamo alla cittadinanza comprensione per questo temporaneo disservizio».

Resistono con meno di cinque positivi, solo una manciata di piccoli comuni: Bolognola, Castelsantangelo sul Nera, Fiastra e Monte Cavallo. Quasi 500 i positivi a Corridonia, (492) e 547 le persone in isolamento, oltre 300 positivi anche a Cingoli (307) e 388 persone in isolamento, mentre hanno superato quota 200 i comuni di Treia, (284), San Severino (281), Matelica (267), Monte San Giusto (258), Montecassiano (242), Montecosaro (230) e Pollenza (215).

Exit mobile version