Centro Pagina - cronaca e attualità

Macerata

Oltre 100 transazioni da 9 centesimi: furbetto del Cashback scoperto dalla Guardia di Finanza di Camerino

L'uomo è stato segnalato al Ministero dell'Economia. Secondo quanto ricostruito avrebbe puntato a rientrare tra i primi 100mila fortunati che riceveranno il super Cashback

L'operazione della guardia di finanza a Camerino

CAMERINO – Oltre 100 transazioni nell’arco di quattro giorni su un distributore di benzina, per un totale di spesa pari a 9,45 euro e una media di 9 centesimi di euro per ogni pagamento. Un “furbetto” del Cashback è stato scoperto e segnalato dalla Guardia di Finanza di Camerino al Ministero dell’Economia e delle Finanze.

L’operazione della guardia di finanza a Camerino

Il Cashback è un’iniziativa messa in campo dal Governo per incentivare i pagamenti con metodo tracciabile (carte di credito/debito) attraverso un sistema di restituzione in denaro di una percentuale di quanto pagato cashless, nell’arco del primo semestre dell’anno. Viene riconosciuto un rimborso semestrale pari al 10% di quanto speso dal consumatore fino a un massimo di 150 euro, purché si facciano almeno 50 operazioni cashless nel semestre. In aggiunta, è stato previsto un super cashback ovvero un rimborso pari a 1.500 euro per i primi 100mila aderenti all’iniziativa che abbiano effettuato il maggior numero di operazioni cashless. Sulla applicazione “IO” è possibile visualizzare la classifica per capire in che posizione ci si trova rispetto agli altri.

E, secondo quanto ricostruito dalle Fiamme Gialle, l’uomo scoperto avrebbe puntato proprio a questo: a rientrare tra i primi 100mila fortunati che riceveranno il super Cashback. In soli quattro giorni, infatti, l’uomo ha effettuato 108 transazioni, spendendo appena 9,45 euro.