Centro Pagina - cronaca e attualità

Macerata

Offerta formativa in crescita a Unimc. Nuovi master e corsi di perfezionamento

Previsto anche un corso in comunicazione sportiva. La prof. Lattanzi: «L’ateneo rinnova la propria offerta per la formazione continua, aprendosi a contaminazioni didattiche e collaborazioni»

Presentazione di nuovi master e corsi di perfezionamento all'Università di Macerata

MACERATA – Master, corsi di perfezionamento, scuole di specializzazione per andare a completare e arricchire il percorso di formazione all’interno dell’Università di Macerata. Una formazione che va sempre di più verso l’Umanesimo digitale, quel mix che affianca una didattica più umanistica alle competenze che le nuove tecnologie hanno introdotto. La prima delle due giornate degli Open day dell’ateneo che si è svolta oggi (la prossima sarà il 26 agosto) è stata l’occasione per presentare l’offerta formativa che, per il prossimo anno accademico, è pronta ad arricchirsi di ulteriori percorsi.

«L’ateneo rinnova la propria offerta per la formazione continua, affiancando a master e corsi di perfezionamento di ormai consolidata reputazione nuovi percorsi formativi che, aprendosi a contaminazioni didattiche e collaborazioni, siano in grado di fornire strumenti professionalizzanti anche in settori finora inediti», ha spiegato Pamela Lattanzi, delegata dal rettore per l’Orientamento.

Raddoppiano i corsi di perfezionamento con alcune novità principali, a partire dal corso «Blockchain, criptovalute, mercati internazionali, realizzato in collaborazione con l’agenzia Acta Fintech di Gianluca Comandini, uno dei maggiori esperti del settore in Italia – ha spiegato la professoressa Marta Giovannetti – e il corso in “Digital marketing and sales” in collaborazione con il network internazionale Wyde, entrambi realizzati dal dipartimento di Economia».

Quattro moduli e 120 ore di lezioni, invece, sono previsti per il corso di “Etica, diritto, tecnologie del digitale”, realizzato in collaborazione con l’Università Politecnica delle Marche, per formare figure professionali competenti nel campo delle tecnologia digitali e negli ambiti etici e giuridici ad esse pertinenti. E’ realizzato in collaborazione con Overtime, invece, il corso in “Comunicazione sportiva” destinato, come ha spiegato Michele Spagnuolo «Non solo a laureati, ma anche a giornalisti e a chi lavora nel mondo della comunicazione sportiva come blogger e addetti stampa di società sportive. Oltre a docenti dell’Università di Macerata – ha aggiunto – ci saranno anche giornalisti sportivi come Federico Buffa e Pierluigi Pardo».

A chiudere i nuovi corsi di perfezionamento ci sono quelli in “Cybersecurity, cyber risk and data protection” e in “L’alimentazione tra salute della persona e sviluppo sostenibile”. Tra le conferme, invece, la seconda edizione di “Filosofia con comunità e con i bambini/le bambine” rivolto a insegnanti, formatori, educatori, operatori sociali, genitori, dottorandi, studenti all’ultimo anno ma anche dirigenti aziendali.

Due i nuovi master che saranno attivati dal prossimo anno accademico. “Professioni per la comunicazione dell’antico” è una delle novità offerte per imparare a realizzare prodotti culturali a contenuto storico di alta divulgazione scientifica come libri, blog, piattaforme digitali, podcast, fumetti, videogames, documentari. La seconda novità dell’anno è “Progettare la polis – corso di formazione politica”: nasce come master ma vuole proporsi come una Scuola di Politica permanente per imparare a leggere la nostra società, per interpretare le sue trasformazioni, per cogliere i cambiamenti negli scenari internazionali. E’ arrivato alla seconda edizione, invece, il master “Umanesimo in rete: competenze digitali per la didattica, la scrittura digitale e la comunicazione”.

Completano l’offerta i master “storici” in: Marketing e direzione aziendale; Didattica dell’italiano L2/LS in prospettiva interculturale; Formazione, gestione e conservazione di archivi digitali; Scienze amministrative e innovazione nella pubblica amministrazione. Sempre aggiornate anche le tre scuole di specializzazione Unimc, presentate dal professor Stefano Villamena, in “Diritto sindacale, del lavoro e della previdenza”, un unicum nel panorama nazionale, perché focalizzata sulla materia previdenziale; in “Professioni Legali”, che rilascia un titolo spendibile nei concorsi per l’accesso alle carriere forense, giudiziaria e notarile; in “Beni storici- artistici”, in collaborazione con alcune prestigiose imprese del settore.