Centro Pagina - cronaca e attualità

Macerata

Macerata, pronta una nuova ordinanza per la movida. Al bando bottiglie di vetro e musica a tutto volume

Il sindaco Parcaroli pronto a firmare un nuovo provvedimento che entrerà in vigore da domani. I locali non saranno più costretti a chiudere alle 2

MACERATA – Scaduta sabato scorso (16 ottobre) l’ordinanza per il controllo della movida il giovedì sera, l’amministrazione di Macerata è pronta a firmarne un’altra decisamente più soft, in cui si cercherà di andare incontro alle esigenze dei residenti che vogliono riposare e quella degli esercenti che devono poter lavorare. Se, infatti, nella prima ordinanza era prevista la chiusura dei locali alle due e il divieto di somministrazione degli alcolici nelle ore notturne, adesso tutto questo non sarà più previsto, mentre resterà il divieto di tenere al musica a tutto volume fuori dalle attività commerciali e il divieto di vendere bevande in contenitori di vetro e alluminio.

 «Il comportamento della maggior parte dei giovani è stato di rispetto e sano divertimento ma, purtroppo, c’è una minoranza che continua a penalizzare tutti con atteggiamenti irrispettosi verso la città, i coetanei, i residenti e i commercianti – spiega il sindaco di Macerata Sandro Parcaroli -. Stiamo valutando una nuova ordinanza, in sinergia con la Prefettura e le forze dell’ordine e volta all’ordine pubblico e a garantire la sicurezza, che entrerà in vigore già da giovedì, per contenere l’inquinamento acustico per la tutela dei residenti e continuerà a vietare l’asporto di bevande contenute in bottiglie di vetro e alluminio su tutto il territorio comunale». L’ordinanza verrà firmata oggi (20 ottobre) ed entrerà in vigore già da domani. Così come nella precedente, i divieti interesseranno solo il giovedì sera.

Per garantire una maggiore sicurezza in centro storico, inoltre, il sindaco ha già annunciato durante un incontro con i residenti che si sta lavorando per aumentare le telecamere attualmente attive. «È al vaglio un progetto di implementazione della videosorveglianza che prevede nuove telecamere in zone strategiche del centro – conclude il sindaco -. La Polizia locale, che ringrazio per il grandissimo lavoro, ha anche incrementato i controlli sui posteggi riservati ai residenti e sono state sanzionate mediamente 30 auto ogni giovedì».