Centro Pagina - cronaca e attualità

Macerata

Nati per leggere e per la musica: a San Severino si festeggia la crescita di tutta la comunità

Nato grazie all’iniziativa delle pediatre Floriana Pasquali Coluzzi e Lucia Tubaldi che hanno poi coinvolto la biblioteca comunale “Francesco Antolisei” e l’Amministrazione locale, il presìdio ha ricevuto due targhe di riconoscimento

SAN SEVERINO- Quello settempedano è stato il primo presìdio a nascere nella provincia di Macerata: per festeggiare ha partecipato alla festa Nati per leggere e Nati per la musica ospitata nei giorni scorsi nell’Abbadia di Fiastra.

Nato grazie all’iniziativa delle pediatre Floriana Pasquali Coluzzi e Lucia Tubaldi che hanno poi coinvolto la biblioteca comunale “Francesco Antolisei” e l’Amministrazione locale, il presìdio di San Severino vanta tanti progetti e numerosissime iniziative.

L’associazione Sognalibro, ovvero il presidio NpL e NpM di San Severino Marche, ha ricevuto una doppia targa di riconoscimento. A ritirarla è stata Alberta Ricottini de Il Sognalibro, gruppo di volontari di ogni età che promuovono le finalità del programma Nati per Leggere e Nati per la Musica e la lettura ad alta voce a bambini, ragazzi e adulti.

Grazie all’attività del sodalizio a San Severino Marche il libro e l’ascolto sono divenute chiavi di crescita sociale e patrimonio di tutta la comunità tanto che la città ha deciso di partecipare all’assegnazione del riconoscimento “Città che legge”.