Centro Pagina - cronaca e attualità

Macerata

Non registrava i clienti: 20mila euro di multa a un “Compro Oro” di Civitanova

L’operazione è stata portata a termine dai finanzieri della compagnia cittadina, guidati dal capitano Tiziano Padua, a tutela della normativa antiriciclaggio prevista per tali esercizi commerciali. Ecco la vicenda

Immagine di repertorio

CIVITANOVA MARCHE – Annotava solo il numero della carta d’identità dei suoi clienti senza però conservare una fotocopia o registrare le generalità: multato “Compro Oro” di Civitanova.

L’operazione è stata portata a termine dai finanzieri della Compagnia di Civitanova, guidati dal capitano Tiziano Padua, a tutela della normativa antiriciclaggio prevista per tali esercizi commerciali.

Il titolare del negozio infatti, resosi responsabile di varie violazioni in materia di corretta identificazione della clientela, è stato sanzionato per quanto disposto dalla nuova normativa entrata in vigore due anni fa che è volta ad evitare i fenomeni di riciclaggio, reimpiego, ricettazione e autoriciclaggio. Il proprietario del “Compo Oro” della città costiera, non rispettando correttamente la norma preventiva, avrebbe potuto anche registrare clienti “a vuoto” o lasciarli, ancora peggio, nell’anonimato.

Il titolare per circa due anni e mezzo aveva omesso quindi di effettuare la compiuta identificazione di tutta la clientela e visto il ripetersi dell’irregolarità è stato sanzionato amministrativamente con il massimo previsto: 20mila euro.

Il negozio rimane comunque aperto; sarebbe stata prevista la sospensione solo nel caso in cui le irregolarità fossero state più di una ma non è questo il caso.

L’operazione di servizio si inserisce nel più ampio dispositivo di contrasto alla criminalità economico finanziaria da parte della Guardia di Finanza, nell’ambito del quale l’attività di prevenzione e contrasto del riciclaggio, concentrata verso i soggetti ed i fenomeni più a rischio, rappresenta un ambito di intervento prioritario.