Centro Pagina - cronaca e attualità

Macerata

Movida a Civitanova, Cognigni: «Abbiamo alzato l’asticella della sicurezza ma non ci fermiamo qui»

L'assessore alla sicurezza è soddisfatto dei risultati: «Durante lo scorso fine settimana abbiamo avuto un risultato eccezionale. Non si sono registrate problematiche relative a persone ubriache o all’abbandono di bottiglie o di lattine»

(Immagine di repertorio)

«Civitanova è sicura». A dirlo è l’assessore alla sicurezza della città rivierasca Giuseppe Cognigni che, dalla sua parte, ha un fine settimana trascorso in tranquillità e senza episodi particolari legati alla microcriminalità, all’abuso di alcol o a problemi di assembramento nei locali pubblici.

Complice di questa bella notizia per Civitanova la task force messa in campo con l’inizio dell’estate – con i normali controlli delle forze dell’ordine, in divisa e in borghese, e l’utilizzo di quad per la spiaggia – e incrementata nell’ultimo periodo.

L’assessore alla sicurezza di Civitanova Giuseppe Cognigni

«La task force e i numerosi controlli hanno senza dubbio funzionato – ha specificato l’assessore -. Abbiamo alzato l’asticella del livello della sicurezza perché a chiedercelo sono stati i commercianti e i cittadini che popolano una città che si estende per 46 chilometri quadri. La zona che senza dubbio ha necessità di essere maggiormente attenzionata è quella dei nostri tre lungomari – quella a nord, in centro e a sud – dove insistono i locali pubblici e dove possono verificarsi episodi di assembramento di giovani e meno giovani».

«Poco tempo fa io e il sindaco Fabrizio Ciarapica abbiamo chiesto un incontro con il Commissariato di Civitanova per aumentare i controlli sul territorio e così è stato. Il grave problema è senza dubbio rappresentato dagli spacciatori che ci sono e di questi, due terzi sono clandestini – ha sottolineato Cognigni -. Durante lo scorso fine settimana abbiamo avuto un risultato eccezionale e non si sono registrate problematiche relative a persone ubriache o all’abbandono indiscriminato di bottiglie o di lattine. In alcuni casi ci sono stati segnalati degli assembramenti dai cittadini stessi ma siamo subito intervenuti con la Polizia locale e riportato la situazione alla normalità».

«Vogliamo che l’estate di Civitanova sia sicura sotto tutti i punti di vista e quindi anche sotto l’aspetto del commercio abusivo che, grazie a un costante lavoro di squadra, è oggi ridotto allo 0,5% – ha detto l’assessore della città costiera -. Ovviamente non ci culliamo sugli allori e i controlli continueranno ogni giorno perché la città deve essere a portata di turista; per questo un grande ringraziamento va al questore Antonio Piganataro, al dirigente del Commissariato Lorenzo Sabatucci, al comandante della Compagnia dei carabinieri Massimo Amicucci e al comandante della Tenenza della Guardia di Finanza Tiziano Padua oltre che alla nostra Polizia locale – dove oggi hanno preso servizio due nuovi agenti stagionali – coordinata dal comandante Daniela Cammertoni».